Attualità e Mercato

pubblicato il 7 giugno 2011

Bridgestone Europe: i prezzi aumenteranno fino al 12%

Makio Ohashi ammette che il costo attuale delle materie prime è troppo elevato

Bridgestone Europe: i prezzi aumenteranno fino al 12%

Se è vero che, come anticipato da mesi, tra gennaio 2009 e febbraio 2011 il prezzo della gomma naturale è quadruplicato raggiungendo il record di circa 5,60 dollari al kg, la recente comunicazione di Bridgestone Europe non è quindi una sorpresa.

Durante il terzo trimestre dell’anno infatti, verrà applicato un nuovo aumento dei prezzi in tutta Europa e per tutti i segmenti di prodotto. A partire dal 1° luglio l’adeguamento dei prezzi sarà applicato in maniera diversificata a seconda delle categorie di prodotto e dei paesi, con una media del 12% per i pneumatici radiali del comparto truck e autobus, dell’8% per i pneumatici del settore agricolo, off-road e prodotti ricostruiti e del 5% per i pneumatici vettura, veicoli commerciali leggeri, 4x4 e moto.

"Il costo attuale delle materie prime e in particolare della gomma naturale e dei prodotti derivati si mantiene su livelli particolarmente elevati", ha spiegato Makio Ohashi, CEO e Presidente di Bridgestone Europe. "Stiamo attentamente monitorando i trend e le fluttuazioni dei prezzi delle materie prime. Tuttavia, sulla base dei livelli del 2011, nonostante l’ultimo adeguamento applicato nel secondo trimestre, continuiamo a dover compensare un gap significativo. Stiamo compiendo il massimo sforzo per assorbire i costi con una migliore efficienza e apprezziamo anche il continuo sostegno e la comprensione dei nostri clienti. Da parte nostra, continueremo a fornire prodotti della più alta qualità e un pacchetto premium di elevato valore".

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , gomme


Top