Sport

pubblicato il 7 giugno 2011

Tourist Trophy 2011: Michael Dunlop vince la Royal London 360 Superstock

John McGuinness è second, terzo Guy Martin

Tourist Trophy 2011: Michael Dunlop vince la Royal London 360 Superstock
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Tourist Trophy 2011 - Superstock gara - anteprima 1
  • Tourist Trophy 2011 - Superstock gara - anteprima 2
  • Tourist Trophy 2011 - Superstock gara - anteprima 3
  • Tourist Trophy 2011 - Superstock gara - anteprima 4
  • Tourist Trophy 2011 - Superstock gara - anteprima 5
  • Tourist Trophy 2011 - Superstock gara - anteprima 6

Nell’orario di pranzo della giornata di ieri 6 giugno, si è corsa Gara1 della categoria Supersport, gara che ha subito ritardi per via dell’incidente di Brien, e di conseguenza tutti gli appuntamenti sono stati posticipati. Tra questi, la Royal London 360 Superstock, la categoria più importante dopo la Dainese Superbike. A finire per primo i quattro giri di gara, Michael Dunlop, che si è gustato questa vittoria dopo il ritiro poche ore prima nella Supersport. Dietro al pilota della Kawasaki ha chiuso John McGuinness (vincitore della SBK) e terzo Guy Martin. Di sicuro quest’anno, non v’è il monopolio di un solo pilota, e questo rende le gare più vive e più piacevoli.

La gara ha preso inizio alle 18.30 (ora locale), in una giornata di sole abbastanza fresca e con qualche nuvola a creare delle macchie d’ombra sull’Isola. Al primo giro era in testa Guy Martin con la sua Suzuki del team Relentless Suzuki by TAS Racing e dietro di lui la Kawasaki di Michael Dunlop del team Street Sweep a meno di due secondi. Al secondo giro però, quanto i piloti hanno effettuato un pit-stop, Dunlop è passato al comando, e dietro a questi John McGuinness. Alla fine del terzo giro con Michael sempre al comando, McGuinness ha sorpassato il numero tre della Suzuki, posizione che ha mantenuto fino alla fine.
Michael Dunlop ha dunque vinto la Royal London 360 Superstock in un’ora 11’13"690 ad una media di 127.129 miglia orarie portando la Kawasaki alla nona vittoria nella storia dei TT di Man. Dietro di lui il vincitore di 16 Titoli, John McGuinness, che ha chiuso con un ritardo poco inferiore a 19 secondi, e terzo Guy Martin, giunto a soli quattro secondi dall’Hondista.

Quarto l’altro hondista, Keith Amor, che dal secondo giro ha mantenuto in maniera stabile la sua posizione, fino alla conclusione della gara. Quinto William Dunlop, posto "trattenuto" dall’inizio alla fine della gara. Sesto all’arrivo, Cameron Donald che ha conquistato questa posizione al 3° giro ai danni di Dan Kneen, giunto settimo. Il nostro Stefano Bonetti ha chiuso diciassettesimo.
Anche in questa categoria le Honda hanno dimostrato di poter fare bene; sono infatti quattro le CBR1000 nelle prime sei posizioni. Per quanto riguarda la classifica generale del TT Championship, al comando c'è sempre John McGuinness, che mantiene un vantaggio di 10 punti nei confronti di Keith Amor.
Il prossimo appuntamento è domani in tarda mattinata, momento in cui si terrà Gara2 della categoria Supersport, seguita dalla seconda gara dei Sidecar e dalla SES TT Zero Race (moto elettriche).

CLASSIFICA
Royal London 360 Superstock

CLASSIFICA GIRO PER GIRO
Royal London 360 Superstock

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Sport , 1000 , gare , piloti , tourist trophy , superstock


Top