Sport

pubblicato il 6 giugno 2011

Moto3 2012: KTM rientra insieme a Kalex Engineering

Ufficializzato il ritorno alle gare della Casa di Mattighofen

Moto3 2012: KTM rientra insieme a Kalex Engineering

C’è grande fermento attorno alla futura classe di accesso al Mondiale Gran Prix. Il ritorno al motore quattro tempi nella minima cilindrata sta creando un grande interesse nelle aziende e pian piano gli interessati ad un posto al sole nella Moto3 stanno tirando fuori i propri progetti.
Tra essi c’è ovviamente anche la KTM azienda che tanto aveva investito nelle scorse stagioni nella 125 e nella 250 GP, per venire di fatto estromessa da quest’ultima quando la competitività delle moto stava pian piano consolidandosi, con l’arrivo della Moto2 e del monomotore.

MOTO3 UGUALE MONOCILINDRICHE…
Visto che il regolamento stilato dalla Federazione Internazionale prevede che la nascitura categoria sarà equipaggiata con motori monocilindrici, quattro tempi da 249 cc, la KTM di certo non poteva restare alla finestra visto che storicamente a Mattighofen si professano specialisti proprio in questo genere di propulsori.
Quale occasione migliore, quindi, per andare a rompere le uova nel paniere proprio a chi sta puntando fortemente sulla Moto3 per vendere la NSF 250R, e che, dati alla mano, ha fatto sì che la KTM dovesse abbandonare la middle class.

PARNTERSHIP CON KALEX
Nelle dichiarazioni della KTM, però, c’è molto di più di quanto immaginavamo mesi addietro quando intercettammo la prima foto della KTM Moto3 in pista a Cartagena.
Dalle parole di Pit Beirer, a capo della divisione Motorsport di KTM è emerso un impegno su due fronti: "Ci avviciniamo alla Moto3 con fiducia. I nostri piani prevedono di progettare e sviluppare una moto interamente in fabbrica a Mattighofen, ma allo stesso tempo abbiamo identificato un partner altamente qualificato al quale affidare i nostri motori. La Kalex Engineering è molto ben posizionata in questo campo e, proprio come la KTM, è fortemente motivata nello sviluppare una moto in grado di vincere in Moto3".

Per chi non lo sapesse, la Kalex Engineering è la factory tedesca che realizza la ciclistica della moto attualmente in testa al Campionato del Mondo Moto2 con Stefan Bradl e che quindi sta dimostrando una notevole competenza tecnica.
La KTM ufficiale Moto3 sarà quindi sviluppata all’interno dell’azienda dall’equipe dell’ing. Wolfgang Felber, mentre alla Kalex, che ha la sua sede nella Germania del sud a sole due ore da Mattighofen, ne progetteranno una diversa, ma possiamo star certi che le due aziende si travaseranno le esperienze a vicenda.

Alex Baumgärtel, Direttore Operativo della Kalex Engineering ha riferito che: "Per noi l’accordo di partnership in esclusiva con la KTM per la fornitura dei motori è un grandissimo passo avanti. Visto che abbiamo potuto già dare uno sguardo al nuovo motore che KTM sta sviluppando per la Moto3, siamo sicuri che avremo il miglior propulsore per la nostra motocicletta. Con questa combinazione possiamo andare avanti a costruire sull’onda del successo che stiamo ottenendo in Moto2 e siamo davvero ottimisti sulla preparazione alla stagione 2012".

Resta ancora da definire quali saranno i Team che si prenderanno la briga di schierare le moto in griglia nel 2012, e soprattutto quali potranno essere i futuri piloti.

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Sport , pista , gare , tecnologia , piloti , moto2 , moto3


Top