Novità

pubblicato il 6 giugno 2011

Moto3 2012: presentata ufficialmente la Honda NSF250R

In occasione della gara del Montmelò con un tester d'eccezione: Alex Criville

Moto3 2012: presentata ufficialmente la Honda NSF250R
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Honda NSF250R Moto3 - Le foto ufficiali - anteprima 1
  • Honda NSF250R Moto3 - Le foto ufficiali - anteprima 2
  • Honda NSF250R Moto3 - Le foto ufficiali - anteprima 3
  • Honda NSF250R Moto3 - Le foto ufficiali - anteprima 4
  • Honda NSF250R Moto3 - Le foto ufficiali - anteprima 5
  • Honda NSF250R Moto3 - Le foto ufficiali - anteprima 6

La Honda HRC aveva già dimostrato ampiamente di voler giocare di pretattica facendo opera di teasing sulla nuova Moto3 che andava via via progettando. La moto venne inizialmente definita genericamente come Next Racing Standard, salvo poi dichiarare con la prima immagine ufficiale che il nome scelto per la futura entry level da competizione è NSF 250R.

IN PISTA AL MONTMELO’ CON CRIVILLE
Quale migliore occasione del weekend della Motogp in Catalunya, per mostrare davanti a un folto pubblico e a tutta la stampa specializzata intervenuta a festeggiare la vittoria di Stoner?
Sul palco a presentare la nuova NSF 250R è salito Shuhei Nakamoto vice presidente di HRC insieme al progettista Yoshiyuki Kurayoshi.
Come già OmniMoto.it vi aveva svelato, la nuova moto deriva strettamente dalla RS 125 due tempi che, seppur non più presente nel motomondiale, è stata in produzione fino al 2011. Di conseguenza le misure vitali della ciclistica sono le stesse del passato, mentre la motorizzazione è tutta nuova.

MOTORE NUOVO, CICLISTICA CONOSCIUTA
Dalle informazioni diramate, infatti, si evince che il motore ha preso solo alcune specifiche da quello della CRF250R ma è stato riprogettato anche nelle misure di alesaggio e corsa di 78,0 x 52,2 mm anziché i 76,8 x 53,8 mm del motore da cross.
Il motore è installato nel telaio con il cilindro ruotato all’indietro di 15° e con la particolarità di avere l’aspirazione frontale e lo scarico posteriore, in modo da massimizzare il riempimento. Per ridurre l’usura tra canna e pistone, inoltre, il nuovo motore prevede che il cilindro sia leggermente disassato rispetto all’albero motore e sia previsto di un riporto al Nichel-carburo di silicio. La testata prevede valvole in titanio e distribuzione bialbero, anziché la nota Unicam del motore offroad.

Il basamento è a carter semi secco e prevede una coppa/serbatoio di raccolta anteriore molto profondo, in modo da garantire la corretta portata di lubrificante anche a moto al limite della piega nelle curve più lunghe. Il cambio a sei rapporti è estraibile ed è lubrificato con un olio differente da quello del motore.
La Honda dichiara una potenza massima di 48,28 CV a 13.000 giri/min con una coppia massima di 28 Nm a 10.800 giri/min.

La moto è già pronta e il giorno seguente la sua presentazione è scesa in pista per alcuni turni dimostrativi con Alex Criville in sella. La HRC prevede le prime consegne della NRF 250R per dicembre di quest’anno, in modo da permettere ai Team di preparare le moto in vista della stagione 2012. Il suo prezzo, in versione standard, è fissato in 23.600 euro (in Spagna con l’iva al 18% compresa).

E L’APRILIA?
Solo una domanda ci viene spontanea a questo punto: guardando la griglia di partenza di un GP della 125 di oggi, si vede subito che il 99% delle moto iscritte al campionato sono Aprilia. Ci viene quindi da chiederci: già l’Aprilia ha dovuto suo malgrado abbandonare la 250 GP per l’impossibilità pratica di correre in Moto2, cosa hanno intenzione di fare a Noale per l’anno prossimo? Usciranno completamente di scena dal Motomondiale, o pensano di progettare un motore da piazzare sotto alle RS 125 che sono universalmente riconosciute come le migliori ottavo di litro al mondo?

Honda Moto3 in action at Catalunya with Alex Crivillé

Honda Moto3 in action at Catalunya with Alex Crivillé

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Novità , pista , anticipazioni , gare , tecnologia , moto3


Top