Sport

pubblicato il 4 giugno 2011

MotoGP, Catalunya, Libere3: ancora Stoner, ma Lorenzo è vicino

Solo 0"1 di distacco. Valentino cade e non va oltre l'ottavo tempo a 1"6

MotoGP, Catalunya, Libere3: ancora Stoner, ma Lorenzo è vicino

Il più veloce è ancora Casey Stoner anche nella terza ed ultima sessione di prove libere della MotoGP di Catalunya, a Barcellona. L'australiano della Honda è riuscito a limare ancora tre decimi alla sua prestazione di ieri pomeriggio, ma la notizia più importante di questa mattina riguarda senza dubbio il grande avvicinamento di Jorge Lorenzo.

Il campione del mondo in carica sembra aver trovato il giusto bilanciamento per la sua Yamaha M1 e, proprio nei secondi conclusivi del turno, è riuscito a riportarsi a poco più di un decimo dalla RC212V del battistrada. Ma soprattutto il maiorchino ha mostrato un buon passo in ottica gara. Dietro di lui si è messo ancora in evidenza Marco Simoncelli, anche se il suo ritardo da Stoner rasenta quasi il mezzo secondo.

La crescita della Yamaha è confermata poi dal quarto tempo di Ben Spies: l'americano paga diversi decimi nei confronti del suo compagno di box, ma finalmente sembra in grado di reggere il passo dei piloti delle prime posizioni. Un passo avanti importante rispetto alle prime uscite stagionali.

La top five è poi completata da un Andrea Dovizioso parso un po' sotto tono rispetto alla giornata di ieri. Fa strano in ogni caso vederlo così in difficoltà su una pista che ha sempre amato particolarmente. Sesta piazza poi per la prima delle Ducati, che non è quella di Valentino Rossi, ma è quella di Nicky Hayden.

Per trovare il "Dottore" bisogna invece scorrere la classifica fino all'ottavo posto, alle spalle anche di Cal Crutchlow. Valentino nei minuti finali si è anche reso protagonista di una caduta, quando ha perso l'anteriore della sua Desmosedici all'ingresso della curva 5. L'air bag fortunatamente ha fatto il suo lavoro al meglio, preservando la spalla da conseguenze peggiori, come dimostrato dal fatto che poi Rossi ha ripreso la via della pista, chiudendo comunque ad oltre un secondo e mezzo.

Qualche difficoltà l'hanno avuta anche le due GP11 del team Pramac: Loris Capirossi è finito a sua volta ruote all'aria, ma almeno ha terminato la sessione in nona posizione. Randy De Puniet si è invece reso protagonista di un'escursione senza conseguenze.

MotoGP, Catalunya, Libere3, Classifica

Autore: Matteo Nugnes

Tag: Sport , motogp , piloti


Top