Sport

pubblicato il 29 maggio 2011

WSBK, Miller, Q2: pista bagnata, non cambia nulla

Per la Superpole si attende l'arrivo di una pioggia torrenziale

WSBK, Miller, Q2: pista bagnata, non cambia nulla

Non cambia nulla nel secondo turno di prove ufficiali del Mondiale Superbike al Miller Motorsports Park. A fare da padrone, infatti, sono state le pessime condizioni climatiche: nella notte è arrivata addirittura la neve sul tracciato dello Utah, con temperature da pieno inverno che non hanno permesso all'asfalto di asciugarsi in tempo per questo turno di prove.

Dunque, i tempi sono stati altissimi, con Leon Camier che è risultato il più veloce, girando però oltre i 2', quindi a circa una ventina di secondi dalla pole position realizzata ieri da Carlos Checa. Qualche rischio di troppo invece se lo è preso Marco Melandri, che è finito ruote all'aria dopo circa mezzora, fortunatamente senza riportare conseguenze fisiche.

Restano fuori dalla Superpole, dunque, Joan Lascorz, James Toseland, Mark Aitchinson, Maxime Berger e Robert Rolfo, che ieri non erano riusciti a strappare un pass per le prime 16 posizioni. Impresa riuscita per un soffio a Leon Haslam, che con la sua BMW ha seriamente rischiato di rimanere escluso dalle prime quattro file dello schieramento.

I piloti però ora saranno attesi da una Superpole molto bagnata: per le 15 locali, infatti, è attesa una pioggia piuttosto violenta...

World Superbike - Miller Motorsports Park - Qualifica 2

Autore: Matteo Nugnes

Tag: Sport


Top