Sport

pubblicato il 26 maggio 2011

HIRP 2011 e Trofeo Honda NSF100: prima tappa a Corridonia

Vince l'Hirp il Team Mick Doohan mentre la NSF 100 Junior va a Doria e la Extreme a Di Giannantonio

HIRP 2011 e Trofeo Honda NSF100: prima tappa a Corridonia
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Trofei Honda Hirp e NSF 1000 2011: prima tappa Corridonia - anteprima 1
  • Trofei Honda Hirp e NSF 1000 2011: prima tappa Corridonia - anteprima 2
  • Trofei Honda Hirp e NSF 1000 2011: prima tappa Corridonia - anteprima 3
  • Trofei Honda Hirp e NSF 1000 2011: prima tappa Corridonia - anteprima 4
  • Trofei Honda Hirp e NSF 1000 2011: prima tappa Corridonia - anteprima 5
  • Trofei Honda Hirp e NSF 1000 2011: prima tappa Corridonia - anteprima 6

Presso il kartodromo "Cogis Kart" di Corridonia, splendidamente incorniciato dalle verdi colline marchigiane, si è aperta la stagione agonistica 2011 per i giovanissimi piloti dell’Honda NSF100 Junior Trophy e dell’Honda NSF100 Extreme Trophy, le due realtà sportive che completano l’Honda Italia Racing Project, la scuola per i giovanissimi talenti giunta al suo quinto anno di attività. Tanti sono i ragazzi passati in questi anni attraverso le selezioni dell’HIRP e cresciuti agonisticamente grazie al progetto di formazione curato dalla Sports Riders Lab di Antonio Vitillo, che per gli aspetti psicologici è coadiuvato dal Dott. Fabrizio Paris e per la preparazione tecnico-atletica da Giancarlo Bellani della FMI.

HIRP: IMPARIAMO A FARE SQUADRA
Durante questo week end di istruzione degli allievi HIRP si è lavorato prevalentemente sull’armonia tra i componenti dei team, sulla percezione corporea in funzione della guida sportiva e sull’educazione all’utilizzo dello sguardo nelle varie fasi di una gara, tutti elementi analizzati durante le esercitazioni pratiche in pista e i turni di prove libere.

La gara ha visto primeggiare il team Mick Doohan, nelle cui fila oltre a Tommaso Marcon e Simone Pio Patruno, milita anche Alessandro Dezzi, vincitore di questa prima gara. La piazza d’onore è stata appannaggio del team Wayne Gardner, composto dal terzo in gara Davide Maio, da Mario Pastore e da Alessio Gagliardi. Terzi sul podio i componenti del team Freddie Spencer, che annovera il secondo in gara Mario Tocca assieme a Simone Veronesi e Ivan Russo. La pole position è stata conquistata da Davide Maio, che grazie a questa prestazione è primo nella classifica individuale, pensata per premiare i migliori tempi in prova.

NSF100 JUNIOR E EXTREME
Nella gara dell’NSF100 Junior Trophy ha tagliato per primo il traguardo Manuel Doria, ex allievo HIRP che, partito dalla pole position, ha perentoriamente condotto la corsa sul gruppo degli avversari, tutti molto vicini. Secondo e terzo sono stati altri due piloti formatisi nel progetto HIRP, rispettivamente Walter Sulis e Ruggiero Samuel Ricco.

I piloti in sella alle NSF100 dell’Extreme Trophy, notevolmente potenziate in base al regolamento tecnico del Campionato Italiano MiniGP, al quale partecipano molti piloti del trofeo Honda, hanno dato vita a una gara combattutissima. Protagonisti sono stati Fabio Spiranelli, partito in pole, Fabio Di Giannantonio, Alessandro Zaccone, Axel Bassani e Lorenzo Gabellini. La difficoltà nei sorpassi sul tortuoso circuito di Corridonia, ha fatto sì che la partenza e le prime curve abbiano fortemente condizionato il risultato finale, che ha visto Spiranelli tagliare per primo il traguardo, tallonato da Di Giannantonio, Bassani, Zaccone e Gabellini. Purtroppo, nel corso delle verifiche tecniche al banco prova, le moto di Spiranelli e Zaccone sono risultate più potenti di quanto consentito dal regolamento, e così i due pur bravi piloti sono stati esclusi dalla classifica. L’auspicio è che Fabio ed Alessandro possano prendersi la rivincita nel prossimo appuntamento a Castelletto di Branduzzo, il 26 Giugno.

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Sport , pista , corsi-di-guida , gare , autodromi , piloti


Top