Sport

pubblicato il 17 maggio 2011

MX1 2011, GP degli USA: a tutto Desalle

A Glen Helen vince la Suzuki, quinto Tony Cairoli

MX1 2011, GP degli USA: a tutto Desalle
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • MX - GP USA - anteprima 1
  • MX - GP USA - anteprima 2
  • MX - GP USA - anteprima 3
  • MX - GP USA - anteprima 4
  • MX - GP USA - anteprima 5
  • MX - GP USA - anteprima 6

Terzo appuntamento per il Mondiale MX per il GP degli USA, disputatosi sulla pista di San Bernardino in California.
I piloti si sono trovati di fronte una pista molto differente rispetto a quella che avevano affrontato durante le qualifiche del sabato. Il cielo era coperto e pioveva forte al mattino quando hanno iniziato il warm-up. Sebbene la pioggia si fosse fermata all’inizio della prima manche, la pista era ancora incredibilmente scivolosa.
Veniamo subito al dunque. A vincere questo GP nella Classe MX1 è stato il belga Clement Desalle. Il pilota Suzuki ha infatti portato a casa una doppietta. Secondo il tedesco Maximilian Nagl mentre terzo ha chiuso il russo Evgeny Bobryshev.
Per la MX2, invece, anch’egli con una doppietta, è stato il pilota della KTM Ken Roczen. Dopo il tedesco, l’olandese Jeffry Herlings, anch’egli su KTM, mentre terzo è giunto l’inglese della Kawasaki Tommy Searle.

MX1
In Gara1 ha vinto Clement Desalle. Il pilota della Suzuki ha messo dietro il nostro Tony Cairoli, giunto secondo con un ritardo di soli 2.908 secondi, un peccato, perché al cancelletto era scattato molto bene, insieme al terzo, Max Nagl, che però ha poi accumulato un ritardo di oltre 42 secondi. Quarto l’altro belga, nonché anch’egli suzukista, Kevin Strijbos, che ha combattuto tutta la gara con l’italiano David Philippaerts, giunto quinto. Non male l’altro italiano, Davide Guarnieri, tredicesimo, mentre le cose non sono andate alla grande per Steve Ramon (28°) e Ken de Dycker (29°).

In Gara2 si è riconfermato il belga della Suzuki, Desalle ha dominato la gara, seguito da Nagl, scattato dalla quarta posizione per poi chiudere secondo. Non ottimale invece la partenza di Cairoli, intorno alla decima posizione. Ma Tony era già avviato alla rimonta quando nel corso del primo giro, in un salto in salita, è stato colpito da un pilota alle sue spalle che, non accortosi di una fase di rallentamento, gli è finito con la moto praticamente sulla schiena. Fortunatamente Cairoli si è rialzato senza danni fisici ed è riuscito a portare a termine un’ottima rimonta fino all’undicesima posizione, nonostante la sua moto avesse evidenti danni dell’urto, con i comandi di guida danneggiati. Terzo il russo Evgeny Bobryshev, mentre quarto ha concluso Rui Goncalves. In quinta posizione troviamo Kevin Strijbos, e dietro alla sua Suzuki la Honda di Shaun Simpson.
Nono Philippearts.

Desalle ora guida il mondiale con 128 punti, seguito dalla KTM di Max Nagl a 122 punti. Terzo il nostro Tony Cairoli, leggermente in difficoltà, con 104 punti. Proseguendo con la classifica troviamo alla quarta posizione Steve Frossard e quinto l’altro italiano, anch’egli su Yamaha, David Philippaerts.

MX2
Come per la MX1, anche la categoria minore ha visto come vi dicevamo una doppietta. In Gara1 il più forte è il solito Ken Roczen. Il tedesco ha dato oltre 13 secondi al secondo, Jeffry Herlings. Terzo è giunto Max Anstie, e dietro alla Kawasaki dell’inglese è arrivato Harri Kullas. Da segnalare la quindicesima posizione del nostro Alessandro Lupino. Male Zach Osborne, appena nono, malissimo Marvin Masquin, solo diciannovesimo.

In Gara2 la replica, Roczen ha vinto nuovamente, seguito ancora dalla KTM di Jeffrey Herlings. Terzo l’inglese Tommy Searle, mentre finalmente Zach Osborne riesce a portare a casa un discreto quarto posto. Dietro al quinto Max Anstie, finalmente si fa vedere Marvin Masquin, sesto. Quattordicesimo Alessandro Lupino.
Nel campionato Ken Roczen è al comando con 144 punti, seguito da Jeffrey Herlings (130 punti) e Tommy Searle (120 punti). In quarta posizione, in difficoltà quest’anno, Zachary Osborne a 90 punti, mentre quinto è Max Anstie con 87 punti. Il nostro Alessandro Lupino è attualmente sedicesimo.

Clement Desalle: "E’ stato un buon week-end per me e non ho mai portato a casa pole position e due gare insieme nello stesso fine settimana. Sono riuscito a rimanere in piedi e a tenermi fuori dai guai, cosa importante viste le condizioni difficili del tracciato che costringevano a prendere decisioni rapide. Mi sono messo al sicuro e mi sono veramente divertito".

Max Nagl: "Questa di Glen Helen è una pista particolare ed impegnativa, proprio per questo sono ancora più soddisfatto del mio secondo posto, che è già un risultato di prestigio. Sono molto contento della moto, con la quale ho sempre più feeling. Ho fatto due buone partenze, ma nei primi giri ho perso un po’ di tempo prima di iniziare a spingere, altrimenti sono sicuro che avrei potuto lottare per la vittoria".

Evgeny Bobryshev: "E’ splendido, veramente splendido, essere per la prima volta sul podio. Non ho ottenuto tutto questo da solo, è stata un’opera di squadra. Siamo un bel gruppo, come una famiglia, e penso che stiamo costruendo qualcosa di veramente speciale. Ero un po’ deluso per la prima manche, ma ho guadagnato dei buoni punti. Avevo bisogno di migliorare la maniera in cui stavo gareggiando e nella seconda manche questo è successo! Ho concluso terzo e mi sono piazzato terzo nella classifica globale. Sento di aver fatto un bel passo in avanti ora".

RESULTS GP USA
MX1 RACE 1 (13 laps = 3.79Km)
1. DESALLE, CLEMENT / BEL / Suzuki / 41:30.376
2. CAIROLI, ANTONIO / ITA / KTM / 41:33.284
3. NAGL, MAXIMILIAN / GER / KTM / 42:15.849
4. STRIJBOS, KEVIN / BEL / Suzuki / 42:21.600
5. PHILIPPAERTS, DAVID / ITA / Yamaha / 42:27.979
6. BOBRYSHEV, EVGENY / RUS / Honda / 42:33.478
7. BOISSIERE, ANTHONY / FRA / Yamaha / 42:50.858
8. CRAIG, CHRISTIAN / USA / Honda / 42:51.791
9. BARRAGAN, JONATHAN / ESP / Kawasaki / 43:07.119
10. FROSSARD, STEVEN / FRA / Yamaha / 43:18.798
11. DOUGAN, JASON / GBR / Yamaha / 43:21.580
12. GONCALVES, RUI / POR / Honda / 43:27.212
13. GUARNERI, DAVIDE / ITA / Kawasaki / 43:29.306
14. BOOG, XAVIER / FRA / Kawasaki / 43:30.256
15. LEOK, TANEL / EST / TM / 43:31.669
Fastest lap: DESALLE, Clement; 2:58.457 lap 4 with 36.92Km/h

MX1 RACE 2 (14 laps = 25.62Km)
1. DESALLE, CLEMENT / BEL / Suzuki / 43:24.372
2. NAGL, MAXIMILIAN / GER / KTM / 43:25.933
3. BOBRYSHEV, EVGENY / RUS / Honda / 43:35.887
4. GONCALVES, RUI / POR / Honda / 43:37.259
5. STRIJBOS, KEVIN / BEL / Suzuki / 43:44.480
6. SIMPSON, SHAUN / GBR / Honda / 43:54.493
7. RAMON, STEVE / BEL / Suzuki / 43:58.432
8. BARRAGAN, JONATHAN / ESP / Kawasaki / 43:59.922
9. PHILIPPAERTS, DAVID / ITA / Yamaha / 44:17.166
10. BOOG, XAVIER / FRA / Kawasaki / 44:20.634
11. CAIROLI, ANTONIO / ITA / KTM / 44:24.165
12. BOISSIERE, ANTHONY / FRA / Yamaha / 44:38.392
13. CRAIG, CHRISTIAN / USA / Honda / 44:50.007
14. ARANDA, GREGORY / FRA / Kawasaki / 44:53.063
15. LEOK, TANEL / EST / TM / 44:54.768
Fastest Lap: DESALLE, Clement; 2:53.994 lap 3 with 37.86Km/h

MX1 CHAMPIONSHIP POSITIONS
1 DESALLE 128, 2 NAGL 122, 3 CAIROLI 104, 4 FROSSARD 96, 5 PHILIPPAERTS 91, 6 GONCALVES 89, 7 BOBRYSHEV 87, 8 BARRAGAN 78, 9 STRIJBOS 68, 10 GUARNERI 58, 11 RAMON 56, 12 BOOG, XAVIER 52,
13 BOISSIERE 51, 14 LEOK 48, 15 SIMPSON 38.

MX2 RACE 1 (13 laps = 23.7Km)
1. ROCZEN, KEN / GER / KTM / 43:17.168
2. HERLINGS, JEFFREY / NED / KTM / 43:30.494
3. ANSTIE, MAX / GBR / Kawasaki / 44:05.550
4. KULLAS, HARRI / FIN / Yamaha / 44:18.623
5. SEARLE, TOMMY / GBR / Kawasaki / 44:24.852
6. PAULIN, GAUTIER / FRA / Yamaha / 44:27.953
7. TONUS, ARNAUD / SUI / Yamaha / 45:10.008
8. CHARLIER, CHRISTOPHE / FRA / Yamaha / 45:14.019
9. OSBORNE, ZACHARY / USA / Yamaha / 45:33.362
10. BAKER, TRAVIS / USA / Honda / 45:44.976
11. PETROV, PETAR / BUL / Yamaha / 46:27.913
12. AUBIN, NICOLAS / FRA / KTM / 46:33.571
13. TIXIER, JORDI / FRA / KTM / 46:39.814
14. ROELANTS, JOEL / BEL / KTM / 43:27.729
15. LUPINO, ALESSANDRO / ITA / Husqvarna / 43:40.997
Fastest lap: ROCZEN, Ken; 3:04.596 lap 6 with 35.69km/h

MX2 RACE 2 (14 laps = 25.6Km)
1. ROCZEN, KEN / GER / KTM / 42:56.413
2. HERLINGS, JEFFREY / NED / KTM / 43:33.152
3. SEARLE, TOMMY / GBR / Kawasaki / 43:57.418
4. OSBORNE, ZACHARY / USA / Yamaha / 44:19.247
5. ANSTIE, MAX / GBR / Kawasaki / 44:23.953
6. MUSQUIN, MARVIN / FRA / KTM / 44:37.359
7. AUBIN, NICOLAS / FRA / KTM / 45:03.601
8. CHARLIER, CHRISTOPHE / FRA / Yamaha / 45:09.006
9. ROELANTS, JOEL / BEL / KTM / 45:09.740
10. TIXIER, JORDI / FRA / KTM / 45:25.836
11. KULLAS, HARRI / FIN / Yamaha / 45:31.011
12. CHAMPION, SCOTT / USA / Honda / 43:15.795
13. RAUCHENECKER, PASCAL / AUT / KTM / 43:39.797
14. LUPINO, ALESSANDRO / ITA / Husqvarna / 43:43.221
15. LARSEN, NIKOLAJ / DEN / KTM / 43:58.309
Fastest Lap: ROCZEN, Ken; 2:52.284 lap 1 with 38.24Km/h

MX2 CHAMPIONSHIP POSITIONS
1 ROCZEN 144, 2 HERLINGS 130, 3 SEARLE 120, 4 OSBORNE 90, 5 ANSTIE 87, 6 TONUS 81, 7 PAULIN 80, 8 KULLAS 74, 9 ROELANTS 67, 10 CHARLIER 62, 11 AUBIN 59, 12 TIXIER 39, 13 VAN HOREBEEK 31, 14 COLDENHOFF 31, 15 LARSEN 30.

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Sport , cross , gare , fuoristrada


Top