Sport

pubblicato il 6 maggio 2011

Rally di Tunisia 2011

Lopez rientra in Italia

Rally di Tunisia 2011

Francisco Lopez verrà trasportato questa notte in Italia e all’aeroporto di Bologna verrà preso in carico dall’equipe medica della Clinica Mobile e ricoverato presso l’Ospedale Maggiore del capoluogo emiliano. Grazie all’interessamento dell’ing. Gigi Dall’Igna il pilota Aprilia potrà così contare sulla migliore assistenza possibile per proseguire nel suo difficile percorso verso la guarigione.

Caduto mercoledì scorso nel corso della quarta tappa del Rally di Tunisia, il pilota cileno è stato trasportato all’ospedale Djerba La Douce sull’omonima penisola tunisina, dove gli sono state prestate le prime cure e dove è già stato operato per ridurre la frattura alla gamba destra (astragalo, tibia e perone).
Oltre a questa, ha un’altra impressionante serie di fratture (2° e 3° metacarpo della mano destra, omero, clavicola e scapola sinistri, incrinatura delle vertebre c5 e c6) oltre a un edema polmonare causato dalla frattura delle costole e un trauma cranico che non desta però preoccupazioni.

"Chaleco" è sempre rimasto cosciente e ricorda bene il momento dell’incidente ed ha comunque il morale abbastanza alto, visto che ha chiesto al suo Team Manager Filippo Assirelli, che lo assiste dal momento dell’incidente e che si trova tuttora a Djerba, notizie sulla nuova moto. Lopez ha ancora una volta dimostrato di essere un combattente e certamente la sua caparbietà e la voglia di tornare in sella saranno lo stimolo migliore per velocizzare la guarigione.
L’importante è che ora possa ricevere la migliore assistenza medica e a Bologna sarà assistito nelle migliori condizioni.

Autore: Redazione

Tag: Sport , enduro , gare , fuoristrada , piloti


Top