Curiosità

pubblicato il 5 maggio 2011

Leon Haslam e Troy Corser a scuola di traversi

I piloti del Team BMW hanno partecipato alla Driving Experience

Leon Haslam e Troy Corser a scuola di traversi
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Leon Haslam e Troy Corser alla BMW Driving Experience - anteprima 1
  • Leon Haslam e Troy Corser alla BMW Driving Experience - anteprima 2
  • Leon Haslam e Troy Corser alla BMW Driving Experience - anteprima 3
  • Leon Haslam e Troy Corser alla BMW Driving Experience - anteprima 4
  • Leon Haslam e Troy Corser alla BMW Driving Experience - anteprima 5
  • Leon Haslam e Troy Corser alla BMW Driving Experience - anteprima 6

La Casa di Monaco sembra seriamente intenzionata a non lasciare un attimo di pace ai propri piloti. Ci permettiamo di dirlo, scherzosamente, perché a quanto pare il marchio dell’elica ha deciso di incrociare il più possibile il mondo moto con quello auto per massimizzare le possibilità di comunicazione tra le linee di prodotto.

Stavolta è toccato ai piloti ufficiali del BMW Motorrad SBK Team Leon Haslam e Troy Corser, prestarsi a partecipare ad un evento del mondo auto, ma siamo sicuri che l’hanno fatto con gran piacere, a giudicare dalle foto.

BMW DRIVING EXPERIENCE
E’ così, quindi, che per ingannare il tempo, in attesa di partire per Monza dove questo weekend correranno la quarta tappa del Mondiale Superbike, i due piloti ufficiali BMW hanno partecipato ad una tappa della BMW Driving Experience, corso di guida sicura che si tiene al volante delle BMW 330i.
Si è trattato di un corso speciale personalizzato per i due campioni, tenuto dall’istruttore Jörg Weidinger, presso la sede del BMW Driver Training centre all’aeroporto di Monaco di Baviera.

Le lezioni individuali hanno previsto esercizi appositamente personalizzati per le esigenze di miglioramento nella guida di Leon e Troy, e l’istruttore ha commentato che: "Possiamo dire che tutti e due erano già in grado di spingere una autovettura al massimo delle prestazioni, e non hanno avuto alcun problema. Devo dire che erano davvero ansiosi di imparare e che non solo loro si sono divertiti da matti, ma anche io me la sono spassata a guardarli. Mi hanno fatto molte domande e hanno fatto subito tesoro dei consigli dati per migliorare e diventare subito più veloci".

Il programma del corso ha previsto dapprima la ricerca della posizione di guida ideale, per passare poi agli esercizi di slalom, al cambio repentino di corsia etc.
La parte più divertente, però, è sicuramente stata quella relativa agli esercizi di drifting, ai testacoda con ripartenza a retromarcia, senza dimenticare una piccola parte a cronometro su un percorso di slalom, che è stata vinta da Troy Corser.

"E’ stato un divertimento incredibile - ha ditto Troy
- una esperienza utilissima per imparare a fare manovre che normalmente sono vietate sulle strade pubbliche. La BMW 330i è divertentissima e si guida alla grande! Il nostro istruttore ci ha insegnato un sacco di cose, comprese le curve col freno a mano e come controllare al meglio la macchina. E’ stata anche molto interessante la parte di guida sul bagnato, che ci ha permesso di capire molto bene come si comportano le gomme sul bagnato".

Anche Leon è stato della stessa opinione: "E’ stato fantastico. E’ troppo divertente spegnere il traction control e schiacciare tutto il gas, perché senti davvero tutta la potenza del motore. Non mi piace fare queste cose su strade aperte, ma qui è stato uno spasso a fare testacoda e traversi. Ok, Troy mi ha battuto negli esercizi a cronometro, ma non importa!"

Troy e Leon ora sono già a Monza per tornare in sella alle loro S 1000RR Superbike.

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Curiosità , superbike , curiosità , corsi-di-guida , gare , piloti


Top