Sport

pubblicato il 2 maggio 2011

CIV 2011, Monza, gara: i risultati

1° maggio ricco di emozioni per il Campionato Italiano Velocità

CIV 2011, Monza, gara: i risultati

Ben sette gare hanno caratterizzato il secondo appuntamento stagionale del Campionato Italiano Velocità moto 2011 sul velocissimo circuito di Monza. Nel week-end che ha festeggiato ufficialmente il Centenario del CIV e della Federazione Motociclistica Italiana e che ha visto presenti campioni senza tempo come Giacomo Agostini o di oggi, come Marco Melandri.

125 GP
Romano Fenati, giovanissimo pilota di Ascoli Piceno, ha vinto la sua prima gara tricolore alla seconda apparizione nel CIV. Alfiere del Team Italia – Gabrielli, ha avuto la meglio all’ultima curva sui due avversari della domenica, il ceco Miroslav Popov e l’imolese Kevin Calia, che insieme a lui hanno caratterizzato e reso avvincente la seconda tappa della stagione 125 Gp.

SUPERBIKE
Ha riscattato in pieno la gara di Misano, chiusa al sesto posto. Sin dal giovedì aveva dichiarato di puntare al risultato di prestigio e alla fine, Matteo Baiocco ha centrato l’obiettivo. Partito forte in sella alla Ducati del Team Barni, il marchigiano è riuscito a prendere subito due secondi di vantaggio sui suoi immediati inseguitori e grazie ad una gara concreta e costante l’ha gestito al meglio fino all’ultimo metro. Una vittoria importante, per "Baiox" che grazie ai 25 punti centrati oggi balza in vetta alla classifica di campionato e diventa il pretendente numero uno per il titolo della classe regina delle derivate di serie.

SUPERSPORT
Dopo la bella vittoria di Misano, al romano Ilario Dionisi serviva una conferma per far capire a tutti gli avversari di essere lui l’avversario numero uno per il titolo. La conferma c’è stata ed è arrivata al termine di una gara emozionante, l’ennesima vissuta a Monza dagli spettatori giunti in pista per festeggiare con le due ruote la festa del 1° maggio. Ad offrire uno spettacolo degno della Supersport, oltre a Dionisi, sono stati anche il romagnolo Roberto Tamburini e il ternano Mirko Giansanti, che però hanno dovuto cedere il passo al laziale per poco più di due decimi di secondo.

MOTO 2
A Misano è stato Ciavattini a vincere la prima, storica gara della neonata Moto2 e oggi, a Monza, a festeggiare l’esordio sul primo gradino del podio tricolore è stato Alessandro Andreozzi. Il 20enne maceratese, alfiere del team omonimo, è scattato forte al via e per gran parte di gara è riuscito a rimanere nella scia del secondo gruppetto di moto che lottava per la classifica Supersport per poi andare a vincere in una gara dai ritmi serratissimi.

SUPERSTOCK 600
Come spesso succede a Monza, lo spettacolo non è mancato. Nella prima gara del Dellorto Round CIV, riservata alla Superstock 600, a correre da protagonisti sono stati quattro piloti: il 27enne russo Vladimir Leonov (Yamaha – Yachnich Motosport) ha caratterizzato con la sua guida aggressiva e redditizia le prime otto tornate, dando spettacolo insieme al campano Dino Lombardi (Yamaha – Martini Corse) e al corregionale Nicola Morrentino (Yamaha – Elle2 Ciatti) che, al termine di un duello all'ultima staccata (complice anche la squalifica di Monti, ha avuto la meglio.

SUPERSTOCK 1000
Otto piloti, quattro BMW, tre Kawasaki e una Ducati si sono giocati la vittoria della seconda tappa della Superstock 1000. Il gruppo formato da Zanetti, Barrier, Perotti, Magnoni, Petrucci, Staring, Bussolotti e Mercado hanno dato spettacolo nel corso dei dieci giri e hanno infiammato il numeroso pubblico presente sugli spalti. A fare sua la seconda vittoria della stagione, dopo un’ultima staccata da manuale, è stato il bresciano Lorenzo Zanetti.

Per gli approfondimenti, vai su OmniCorse.it, CLICCA QUI!

Autore: Redazione

Tag: Sport , piloti , civ


Top