Sport

pubblicato il 30 aprile 2011

MotoGP, Estoril: Lorenzo "ruba" la pole a Simoncelli

L'italiano cade nel finale e spiana la strada al campione del mondo

MotoGP, Estoril: Lorenzo "ruba" la pole a Simoncelli

Tutti continuano a temere le Honda, ma in testa al gruppo ancora una volta c'è lui, Jorge Lorenzo! Il campione del mondo in carica ha conquistato ad Estoril, una pista ormai magica per lui, la sua prima pole position nella stagione 2011, dopo che nelle prime due gare era stato sempre Casey Stoner a scattare dalla prima piazzola.

Il portacolori della Yamaha è stato velocissimo, realizzando un crono di 1'37"161, ma deve anche ringraziare Marco Simoncelli che si è steso a pochi minuti dal termine quando stava per strappargli la pole. Una vera disdetta per "SuperSic", che aveva dominato la sessione fino a quello scivolone e che aveva buone possibilità di conquistare la sua prima partenza al palo nella classe regina.

Segue poi Dani Pedrosa, che proprio nel finale è riuscito a sfoderare la zampata che gli ha consentito di portare via la prima fila al compagno di squadra Casey Stoner, parso leggermente sotto tono rispetto alle prime uscite del 2011.

Accanto a lui, in seconda fila, ci saranno Ben Spies ed Andrea Dovizioso. L'americano sembrava in grado di lottare per la prima fila, ma poi nei minuti conclusivi si è visto staccare dalle due Honda ufficiali. L'italiano invece ha mostrato evidenti progressi rispetto alle prove libere, anche se il suo distacco da Lorenzo sfiora ancora il secondo.

Tornano i fantasmi delle prime gare in casa Ducati: anche questa volta Valentino Rossi si è dovuto accontentare del nono tempo, chiudendo anche alle spalle delle due Yamaha Tech 3 di Colin Edwards e Cal Crutchlow.

Se ieri i tecnici di Borgo Panigale erano riusciti a migliorare il comportamento della GP11 tra una sessione e l'altra, oggi sono tornati ad imboccare la strada sbagliata. Vittoriano Guareschi ha infatti rivelato che Valentino in qualifica ha perso il feeling che aveva trovato ieri con la sua Rossa.

Da segnalare un dato curioso: i piloti hanno usato esclusivamente le gomme morbide, fondamentali per trovare grip alle basse temperature trovare in Portogallo. Forse però c'era anche un pò di paura di dover fare i conti con la pioggia, visti i nuvoloni minacciosi che coprivano Estoril. Per domani, in caso di pista asciutta, ci si aspetta comunque il bis, con tutti quanti al via con le morbide.

MotoGp - Estoril - Qualifiche

Autore: Matteo Nugnes

Tag: Sport


Top