Sport

pubblicato il 27 aprile 2011

MotoGP, Ducati: i piloti in cerca di feeling con la GP11

Hayden: "Non vedo l'ora di tornare in pista"

MotoGP, Ducati: i piloti in cerca di feeling con la GP11

A causa dello spostamento del GP di Motegi, questo è il periodo più lungo senza gare dell’intero campionato, il Motomondiale torna in azione con il Gran Premio del Portogallo. Il Ducati MotoGP Team si prepara a un fine settimana su una pista un po’ particolare che, nonostante sia caratterizzata dalla velocità media più lenta del calendario, comprende anche sezioni molto veloci, come il rettilineo, uno dei più lunghi del calendario e la curva 5, da circa 200 km/h.

Un’altra caratteristica del circuito che si snoda sulle colline a sette chilometri dalla costa dell’oceano atlantico, è il clima estremamente variabile che rende spesso le condizioni della pista molto diverse da un turno all’altro. Valentino Rossi, in undici gare nella classe regina vi ha vinto cinque volte ed è salito sul podio in altrettante occasioni mentre il miglior risultato per Nicky Hayden è un quarto posto nel 2007.

Valentino Rossi: "Con lo spostamento del GP del Giappone abbiamo avuto tre fine settimana senza gare e, dopo la prova della GP12 a Jerez, ho potuto staccare un po’ la spina, anche se ho continuato ad allenarmi per continuare il recupero fisico. Adesso andiamo all’Estoril, una pista che mi piace abbastanza e dove continueremo a lavorare sul set up della GP11, in particolare nella giornata di test di lunedì. All’Estoril le condizioni sono spesso incerte perché è una regione molto ventosa e vicina all’oceano e il tempo, specie in primavera, può essere molto variabile. Comunque, anche se a Jerez abbiamo visto che siamo già competitivi sul bagnato, in Portogallo spero di trovare il sole per poter sfruttare al massimo il tempo in pista. Abbiamo bisogno di capire sempre meglio la moto e di lavorare sullo sviluppo con l’obiettivo di essere più veloci sull’asciutto per la fase più intensa della stagione che inizierà a giugno, quando avremo sei gare in otto settimane".

Nicky Hayden: "Eccoci finalmente in Portogallo dopo una sosta che mi è sembrata davvero molto lunga. Il circuito di Estoril è abbastanza stretto e lento ma ha anche delle curve molto veloci, che sono in effetti i miei punti favoriti, come quella alla fine del rettilineo posteriore. L’anno scorso siamo venuti in autunno e la gara è stata l’unico momento in cui non ha piovuto in tutto il fine settimana. Spero che quest’anno sia diverso. So che in Ducati stanno lavorando tantissimo e non vedo l’ora di tornare in pista, sia per la gara, dove spero di ottenere un buon risultato, sia nei test successivi".

Autore: Redazione

Tag: Sport , motogp , piloti


Top