Sport

pubblicato il 27 aprile 2011

MotoGP 2011: Repsol Honda Team all'Estoril

Tre le settimane di pausa, Pedrosa è carico

MotoGP 2011: Repsol Honda Team all'Estoril
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Repsol Honda Team 2011 - Presentazione - anteprima 1
  • Repsol Honda Team 2011 - Presentazione - anteprima 2
  • Repsol Honda Team 2011 - Presentazione - anteprima 3
  • Repsol Honda Team 2011 - Presentazione - anteprima 4
  • Repsol Honda Team 2011 - Presentazione - anteprima 5
  • Repsol Honda Team 2011 - Presentazione - anteprima 6

E' tutto pronto per il Repsol Honda Team che torna in pista questo week end in Portogallo dopo una pausa di tre settimane, a seguito del rinvio del Gran Premio del Giappone. Il circuito di Estoril ospita dunque la terza prova di Campionato, e il lavoro in pista si prolungherà anche a lunedì, primo giorno di test previsto per la stagione in corso.

Dani Pedrosa, secondo in Campionato a 9 punti dal leader Jorge Lorenzo, torna finalmente in sella alla RC212V dopo l’operazione del 6 marzo. Il pilota spagnolo, che la scorsa settimana ha tolto i punti dalla spalla sinistra, non è ancora fisicamente al 100 per cento, ma è determinato a lottare per il podio così come i suoi compagni di squadra Casey Stoner e Andrea Dovizioso che all’Estoril cercheranno di ottenere un buon risultato, riscattando la difficile gara di Jerez.
In carriera, i tre piloti Repsol Honda possono vantare un podio all’Estoril: Andrea Dovizioso su questa pista ne ha conquistati quattro e l’ultima volta è successo lo scorso anno. Anche Dani Pedrosa e Casey Stoner sono saliti tre volte sul podio. Dani non ha conquistato la vittoria, ma detiene il record del circuito dal 2009 (1’36.937), mentre Casey e Andrea hanno vinto una volta ciascuno in 250.

Dani Pedrosa: "Ho sfruttato al meglio queste tre settimane per fare quello che dovevo, prima l’operazione, poi la riabilitazione e adesso sono contento di tornare in pista. La scorsa settimana abbiamo rimosso i punti così la ferita è ancora fresca e non so come starò all’Estoril, ma non vedo l’ora di verificare se tutto è andato bene e se potrò voltare pagina una volta salito in moto. Abbiamo fatto un buon inizio di stagione e vorrei correre nelle migliori condizioni. Voglio sfruttare bene le quattro sessioni di prove per preparare al meglio la gara. Sarebbe importante trovare un bel tempo visto che corriamo in aprile, ma all’Estoril il meteo è sempre un’incognita data la vicinanza con l’Oceano Atlantico. Per quanto riguarda il tracciato, Estoril è caratterizzato da violente staccate e sarà importante trovare trazione per sfruttare al meglio la nostra buona accelerazione".

Casey Stoner: "Ho trascorso questo periodo in Svizzera, dove mi sono riposato. Mi sento molto bene e sono contento di correre in Portogallo, dopo la difficile gara di Jerez. Pensavamo di centrare un bel risultato in Spagna dopo le ottime prove e le qualifiche, così non vedo l’ora di tornare in pista. Estoril non è tra i miei circuiti preferiti, ma in passato abbiamo raccolto dei buoni risultati. Cercheremo di recuperare punti su Lorenzo che, negli ultimi tre anni, è stato il pilota più forte su questa pista. Penso che la nostra moto lavori abbastanza bene su questo circuito, che ha delle curve strette seguite da lunghi rettilinei: spero di poter sfruttare la trazione in questi punti e essere competitivi sin dal primo giorno".

Andrea Dovizioso: "Sono contento di correre all’Estoril. È una pista dove ho sempre fatto buoni risultati e arrivo motivato. Voglio riscattare il week end di Jerez con una buona gara e mostrare i risultati del buon lavoro fatto con la squadra. Penso che saremo competitivi in Portogallo. Il circuito è molto lento è forse non il migliore per correre con una MotoGP, infatti il compito più difficile è gestire tutta la potenza della RC212V. Abbiamo 4 sessioni di prove per prepararci al meglio per la gara e spero di iniziare con il piede giusto sin dal primo turno. Mi sono goduto questo periodo a casa per stare con la famiglia, rilassarmi e allenarmi in preparazione delle prossime gare. Adesso però è il momento di tornare in sella alla RC212V".

Autore: Redazione

Tag: Sport , motogp , pista , gare , piloti


Top