Sport

pubblicato il 26 aprile 2011

MX1 2011, GP d'Olanda: Cairoli trionfa

Tony conferma: "per altri due anni con KTM e il Team Red Bull Teka"

MX1 2011, GP d'Olanda: Cairoli trionfa

Tony Cairoli, nonostante l'infortunio al ginocchio, ha dettato legge in Olanda con un primo e un secondo posto di manche ha vinto il suo primo Gran Premio della stagione, il 38° della carriera. Nella frazione di apertura, transitato quarto al primo passaggio, al nono giro era già in testa dopo avere scavalcato Frossard, leader fino a quel momento e primo in campionato. Una volta in testa, Antonio, ha allungato sull’avversario e alla fine è transitato in solitaria a braccia alzate sotto la bandiera a scacchi.
Nella seconda manche, dopo essere scattato bene dal cancelletto, è finito largo alla prima curva perdendo parecchie posizioni. La sua rimonta è stata ancor più dura rispetto a quanto accaduto qualche ora prima ritrovandosi settimo al primo passaggio. La rincorsa del pilota della KTM è partita da lì e al dodicesimo passaggio si è completata con la conquista della seconda posizione alle spalle di Nagl, in fuga. Con la piazza d’onore Tony ha fatto suo il Gran Premio d’Olanda per la quarta volta, terza consecutiva in MX1: primato che gli ha permesso di alzare oltre alla coppa del vincitore anche l’importante trofeo messo in palio da Comune di Valkenswaard.

Tony Cairoli:"Alla vigilia del Gran Premio non sapevo cosa aspettarmi: da due settimane ero a riposo senza potermi allenare. L’obiettivo era dunque cercare di fare il massimo in funzione della condizione fisica: vincere è stata una sorpresa anche per me. In entrambe le manche ho commesso un errore che non mi ha permesso di allungare sugli avversari fin da subito e così ho dovuto rimontare. Non è stato semplice perché non ero certo al 100%, anzi direi all’80%. Nella seconda manche poi ho sofferto da metà gara in poi di forti dolori al ginocchio e crampi. Sono però riuscito a difendere il secondo posto e vincere per la terza volta consecutiva il Gran Premio e ricevere così l’importante riconoscimento del Comune per avere vinto per quattro volte questa gara.
Sono felice, anche se devo dire che di solito mi diverto tanto sulla sabbia a guidare, mentre oggi è stata un po’ una sofferenza, ma è finita bene. Confermo che per altre due stagioni rimarrò con il team Red Bull Teka KTM Factory e sono molto felice dell’accordo raggiunto. Con loro mi sento come in famiglia e il fatto di avere già sistemato il futuro, 2012 e 2013, mi dà tranquillità e mi permetterà di pensare esclusivamente alle prossime
gare della stagione."

Classifica - 1.manche
1. Cairoli in 40’49"442;
2. Frossard a 6"303;
3. Nagl a 10"631;
4. Philippaerts a 34"320;
5. Desalle a 43"305
Classifica - 2. manche
1. Nagl in 39’21"653;
2. Cairoli a 14"447;
3. Philippaerts a 22"047;
4. Goncalves a 27"150;
5. Frossard a 44"569
Classifica - Assoluta
1. Cairoli 47;
2. Nagl 45;
3. Philippaerts 38;
4.Frossard 38;
5.Goncalves 33;

Classifica Campionato
1. Frossard 85;
2. Nagl 80;
3. Desalle 78;
4. Cairoli 72;
5. Philippaerts 63

Autore: Redazione

Tag: Sport , monocilindriche , cross , piloti


Top