Sport

pubblicato il 19 aprile 2011

Bol d'Or 2011: vittoria al Team SERT

Kawasaki SRC seconda e BMW Motorrad France terza

Bol d'Or 2011: vittoria al Team SERT
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Bol d\'Or 2011 - anteprima 1
  • Bol d\'Or 2011 - anteprima 2
  • Bol d\'Or 2011 - anteprima 3
  • Bol d\'Or 2011 - anteprima 4
  • Bol d\'Or 2011 - anteprima 5
  • Bol d\'Or 2011 - anteprima 6

Una gara storica, che nacque nel lontano 1922 e che ha toccato diversi circuiti francesi. Parliamo naturalmente del Bol d’Or, una gara di velocità e di durata (ben 24 ore!) che attualmente si svolge sul circuito di Magny Cours (dal 2000), ma che in passato ha toccato anche il Circuito Bugatti (dal ’71 al ’77) e il Circuito Paul Richard (dal ’78 all’’89).
Ai più attenti non sarà sfuggito un particolare importante. Solitamente in questo periodo si svolge un’altra gara che fa sempre parte del Campionato Mondiale Endurance, la 24 ore di Le Mans, mentre il Bol d’Or si tiene solitamente a ottobre. Questa è stata un’operazione necessaria per distanziare le due gare di campionato dagli appuntamenti francesi di MotoGP e Superbike, in modo da poter offrire la massima visibilità per tutte e quattro le gare, e consentire agli appassionati di godersi il "poker francese".

SERT SIN DALL’INIZIO
La 75esima edizione del Bol d’Or è stata vinta dal Team SERT su Suzuki GSX-R, che ha condotto la gara sin dall’inizio. Questa è la quindicesima vittoria per il team della Casa di Hamamatsu (10 negli ultimi 11 anni), che ha completato la bellezza di 814 giri (l’anno passato 781), "schiacciando" letteralmente gli avversari. La seconda classificata, Kawasaki SRC ha chiuso infatti con 808 giri, e la terza classificata, BMW Motorrad France, ha completato 803 giri.
E’ poi impressionante notare i tempi: i piloti hanno girato a poco meno di due secondi al giro in più rispetto alle Superbike, ma per 24 ore consecutive. Una prova fisica di resistenza spaventosa!

I PILOTI SALITI SUL PODIO
Per dovere di cronaca è giusto citare i nomi dei piloti che sono saliti sul podio. Per il Team SERT, la moto numero 1 in carena, hanno corso i tre piloti francesi Philippe Vincent, Foray Freddy, Delhalle Anthony e il giapponese Daisaku Sakai.
Per la seconda classificata Kawasaki SRC, hanno corso i francesi Da Costa Julien, Leblanc Gregory, Four Olivier e Tangre Cédric, e per la terza classificata, BMW Motorrad France, hanno gareggiato i piloti francesi Gimbert Sébastien, Nigon Erwan, Marchand Hugo e l’australiano Damian Cudlin.
Non possiamo poi non citare gli italiani. Era presente il team No Limits Motor Team su Suzuki GSX-R, che però si è fermato alla terza ora di gara. Tra i piloti, l’italiano Saltarelli Simone, l’amico e collega Aldrovandi Alessio, e lo spagnolo Victor Casas. La sfortuna li ha colpiti anche quest’anno, precisamente alle 18.30, per un problema tecnico. Nel 2010 infatti, l’alternatore guasto ha fermato la loro gara.
Da segnalare anche la sfortunata gara di uno dei team favoriti, quello della Yamaha GMT 94 Campione del Mondo Endurance nel 2009, che al 51° minuto della competizione ha visto scivolare il pilota Kenny Foray. Spinta la moto fino ai box, il team ha concluso all’ottavo posto grazie alla rimonta dei piloti Matthieu Lagrive e David Checa.

CLASSIFICA FINALE
01- Suzuki Endurance Racing Team – Suzuki GSX-R 1000 – Philippe/Foray/Delhalle – 814 giri (EWC)
02- Team SRC Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – Da Costa/Leblanc/Four – a 6 giri (EWC)
03- BMW Motorrad France 99 – BMW S1000RR – Gimbert/Cudlin/Nigon – a 11 giri (EWC)
04- Bolliger Team Switzerland – Kawasaki ZX-10R – Saiger/Stamm/Tangre – a 12 giri (EWC)
05- Honda TT Legends – Honda CBR 1000RR – Plater/McGuinness/Amor – a 18 giri (EWC)
06- National Motos – Honda CBR 1000RR – Jonchiere/De Carolis/Masson – a 20 giri (EWC)
07- YMES Folch Endurance – Yamaha YZF R1 – Ribalta/Vallcaneras/Rita – a 25 giri (EWC)
08- Yamaha France GMT94 – Yamaha YZF R1 – Checa/Foray/Lagrive – a 29 giri (EWC)
09- Metiss JLC Moto – Metiss – Michel/Fissette/Cheron – a 33 giri (Open)
10- Motors Events – Suzuki GSX-R 1000 – Gines/Bocquet/Humeau – a 35 giri (Stock)
11- TRT 27 City Bike – Suzuki GSX-R 1000 – Hardt/Hedelin/Houssin – a 38 giri (EWC)
12- Atomic Motosport – Suzuki GSX-R 1000 – Muteau/Lalevee/Lussiana – a 38 giri (Stock)
13- Van Zon Boenig – BMW S1000RR – Filla/Daemen/Seidel – a 38 giri (Stock)
14- MCP Strateam 67 – Suzuki GSX-R 1000 – Lucas/Prulhiere/Keller – a 38 giri (Stock)
15- Infini Team Power Bike – Kawasaki ZX-10R – Cuzin/Holub/Bernon – a 39 giri (EWC)
17- Maccio Racing – Kawasaki ZX-10R – Dumain/Maurin/Moreira – a 40 giri (Stock)
17- 3D Endurance Moto – Kawasaki ZX-10R – Geers/Braun/Labussiere – a 45 giri (Stock)
18- DG Sport – Yamaha YZF R1 – Depoorter/Dos Santos/Molina – a 52 giri (Stock)
19- Moto 39 Competition – Kawasaki ZX-10R – Maitre/Thuillier/Piccolo – a 53 giri (Stock)
20- Dunlop Motors Events – Suzuki GSX-R 1000 – Gucciardi/Deneque/Grarre – a 54 giri (EWC)
21- MCS Racing Ipone – Suzuki GSX-R 1000 – Prosemik/Savary/Kispataki – a 54 giri (Stock)
22- Team R2CL – Suzuki GSX-R 1000 – Lucas/Capela/De Laville – a 59 giri (EWC)
23- TMS Racing – Suzuki GSX-R 1000 – Farlat/Henriques/Khartchenko – a 63 giri (EWC)
24- Racing Team Sarazin – Kawasaki ZX-10R – Guerouah/Kokes/Genetay – a 72 giri (Stock)
25- QERT – Suzuki GSX-R 1000 – Cudlin/Al Malki/Al Mannai – a 76 giri (Stock)
26- Viltais Racing Division – Yamaha YZF R1 – Bardet/Besnard/Rochet – a 78 giri (Stock)
27- MAS 14 – Suzuki GSX-R 1000 – Pigeon/Pigeon/Roche – a 81 giri (Stock)
28- Motoplanete Racing – Yamaha YZF R1 – Goetschy/Ferre/Mecene – a 82 giri (EWC)
29- Sport Passion Endurance – Suzuki GSX-R 1000 – Guyot/Teramoto/Nishijima – a 87 giri (EWC)
30- Team R2CL Plus – Suzuki GSX-R 1000 – Tachon/Cohen/Flura – a 107 giri (Stock)
31- Adrenatem Esprit Moto – Suzuki GSX-R 1000 – Joulin/Nouvellon/Boucle – a 110 giri (EWC)
32- Team V Racing – BMW S1000RR – Calleri/Desmero/Beard – a 127 giri (Stock)
33- SH Technologie Scrubs – BMW S1000RR – Royer/Pouhair/Chevaux – a 130 giri (EWC)
34- YD Motos Racing – Kawasaki ZX-10R – Masson/Deneque/Bouvier – a 196 giri (Stock)
35- Serbian Racing Team – Suzuki GSX-R 1000 – Perisic/Stojanovic/Mistode – a 197 giri (Stock)

Bol d'Or 2011

Bol d'Or 2011: vittoria al Team SERT

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Sport , pista , gare , endurance


Top