Curiosità

pubblicato il 15 aprile 2011

Renault Twizy: l'antiscooter a quattro ruote

Una moto/city car ibrida a 6.990 euro

Renault Twizy: l'antiscooter a quattro ruote
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Renault Twizy - anteprima 1
  • Renault Twizy - anteprima 2
  • Renault Twizy - anteprima 3
  • Renault Twizy - anteprima 4
  • Renault Twizy - anteprima 5
  • Renault Twizy - anteprima 6

Non c’è limite alla fantasia! Nel settore auto se ne inventano una nuova ogni giorno, sicuramente più del nostro settore moto. Il penultimo esempio è lo Smart e-scooter, ma l’ultima "pazzia" è della francese Renault.
Si chiama Twizy, uno nome simpatico, per un mezzo… simpatico. E’ forse l’anti Piaggio MP3 Hybrid? No, perché di ruote ne ha quattro!
E allora cosa diavolo ha a che fare con il mondo moto? Semplice, il fatto che abbia due posti in linea. E’ questo il segreto del Twizy, l’ultima idea della Regié.
Insomma se andare in moto è un problema per l’equilibrio, c’è l’MP3 Hyb del Gruppo Piaggio, ma se avete comunque paura, o semplicemente cercate un po’ più di "scocca" intorno per un motivo di sicurezza, ecco che l’idea di Renault non risulta essere niente male.

6.990 EURO: IL PREZZO E’ GIUSTO!
Il prezzo è invitante. 6.990 euro. L’MP3 Hybrid 300 costa 1.000 euro in più, e non è totalmente elettrico ovviamente.
Twizy è più grande di uno scooter, ma comunque molto più contenuto di una city car. La lunghezza è di 2,32 m, la larghezza 1,19 e un’altezza di 1,46 m. Questo significa poterlo parcheggiare perpendicolarmente alla carreggiata!
Come se non bastasse, c’è anche la versione "minuta", il Twizy 45, una versione dedicata ai minorenni (e dunque guidabile con il patentino ciclomotore), valido sostituto delle precarie microcar, che ha una motorizzazione elettrica da 4 kW (5 CV circa) per una velocità massima di 45 Km/h. Gli adulti invece, avranno a disposizione la versione da 15 kW ovvero 20 CV circa (la coppia è di 57 Nm) che raggiungerà una velocità massima di 80 Km/h e sarà guidabile con patente B o patente A1.

Manovrarlo in città sarà facilissimo. Il raggio di sterzata infatti, è di appena 3,4 metri. L’autonomia è di 115 Km, questo significa che per una giornata in città non serve ricaricare le batterie. Dovete andare a fare la spesa? Nessun problema, sotto al sedile passeggero ci sono la bellezza di 55 litri di spazio, senza contare gli altri due ai lati del volante, da 10 litri ciascuno! Si è poi pensato anche alla sicurezza: il Twizy è dotato di airbag e cintura di sicurezza (a quattro punti di ancoraggio e a tre punti per il passeggero posteriore). Naturalmente è guidabile senza casco.
Nota dolente (ma neppure così tanto), il doverlo ricaricare. Il procedimento per una ricarica completa dura 3,5 ore.
A quando una rete pubblica che possa consentire questo tipo di tecnologia? Per ora bisognerà dunque ricaricarlo nel proprio garage. La commercializzazione infine, avverrà alla fine di quest’anno.

Renault Twizy

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Curiosità , curiosità , tecnologia , ibrido


Top