Sport

pubblicato il 13 aprile 2011

Motorally e Raid TT 2011

A Foligno il Rally della Quintana

Motorally e Raid TT 2011

Il tempo vola! Oramai è di un mese fa la prima gara (Rapolano Terme) del Campionato Italiano Motorally, che il prossimo week-end andrà in scena con il secondo appuntamento in calendario. Luogo dell’evento Foligno, nella verde Umbria, uno dei posti più belli per questo tipo di gare ed eventi, da sempre protagonista per questo tipo di eventi.
Sarà organizzato dal Moto Club Foligno, più precisamente nelle persona di Giorgio Minelli, un personaggio storico e "re del raod-book" (il club vide l’organizzazione della sua prima gara motorally nel 1987).
Il prossimo incontro sarà la diciassettesima manifestazione organizzata dal club umbro, un probabile record , ma Foligno e il Motorally hanno da sempre costituito un binomio vincente, sia per quanto riguarda l’organizzazione impeccabile delle competizioni, sia per la favolosa natura umbra, teatro ideale per i rally.

RALLY DELLA QUINTANA
Rally della Quintana, questo il nome della manifestazione, sarà sotto controllo grazie al responsabile del percorso, Daniele Pelletti, che propone per quest’anno un percorso più lungo del solito (ben 198 chilometri), sviluppato in due anelli di 99 chilometri ciascuno. Il primo si sviluppa verso nord con le due prime Prove Speciali in linea, rispettivamente di 13 e 11 chilometri. Il secondo anello, che si effettuerà dopo l’assistenza, si snoderà invece verso sud ed è in larga parte inedito, con bellissimi passaggi in quota prima di arrivare alla terza speciale della giornata di 13 chilometri. La logistica del Rally della Quintana sarà dislocata presso la struttura di Campo di Marte, lo stadio del Foligno Calcio, da dove domenica mattina prenderà il via la gara: partenza alle 8 per il primo pilota per un tempo di gara stimato in oltre 7 ore.

CHIESA O GRAZIANI?
I riflettori sono naturalmente puntati sul duello al vertice tra Matteo Graziani (Aprilia-Il Team), vincitore della prima prova e il campione in carica Andrea Mancini (Husqvarna-CF Racing). I due monopolizzano ormai da tempo i gradini più alti del podio e a Foligno non mancheranno di darsi battaglia, con il perugino Mancini che potrà far valere il "fattore campo".
Ma a Foligno non mancheranno "ospiti" d’eccezione. Tra gli oltre 250 iscritti, numero elevatissimo che conferma l’ottimo momento della disciplina, ci saranno infatti niente meno che Andrea Bartolini e Franco Picco. Il primo, ex iridato nel motocross, ci ha ormai preso gusto a provare ad interpretare gli strani simboli che affollano il road-book e siamo certi che tra non molto avrà acquisito gli automatismi che gli permetteranno qualche risultato di rilievo, nonostante Andrea corra fondamentalmente per divertirsi in questa nuova specialità tanto distante dal cross. Franco Picco, reduce dall’ultima ed ennesima Dakar, riproverà a cimentarsi con le note strette dei percorsi nostrani, abbandonando per una volta gli immensi spazi desertici.

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top