Sport

pubblicato il 2 aprile 2011

MotoGP, Jerez: Stoner centra la pole col brivido

Casey sbaglia nel finale, ma beffa Pedrosa e Lorenzo. Rossi disastroso

MotoGP, Jerez: Stoner centra la pole col brivido

Nonostante un brivido finale, con un lungo arrivato a pochi secondi dalla bandiera a scacchi, Casey Stoner ha conquistato la pole position per il GP di Spagna a Jerez de la Frontera. Alla faccia di chi diceva che la pista era più lenta di questa mattina, australiano ha spinto la sua Honda RC212V fino ad un tempo di 1'38"757, dopo aver lasciato la scena ai piloti di casa nella prima mezzora.

Nelle prime fasi della sessione erano stati infatti Dani Pedrosa e Jorge Lorenzo ad alternarsi al comando. Il campione del mondo in carica ha dato la sensazione di essersi nascosto un pò nelle libere, perchè soprattutto in ottica gara ha mostrato un passo davvero interessante, anche se alla fine si è visto soffiare la seconda piazza da Dani Pedrosa proprio sotto alla bandiera a scacchi.

In casa Yamaha comunque possono essere decisamente soddisfatti di come sono andate le cose oggi, perchè Jorge Lorenzo ha ridotto di tantissimo il suo gap dalle Honda, inoltre Ben Spies è riuscito proprio in extremis a trovare il bilanciamento ideale della sua M1, risalendo in quarta posizione. L'americano poi si è anche reso protagonista di una scivolata, ma del resto le cadute della sessione sono state davvero tante.

Accanto a lui, in seconda fila, ci saranno le altre due Honda ufficiali del tandem italiano composto da Marco Simoncelli ed Andrea Dovizioso. Seconda fila però dalle sensazioni opposte: forse da Sic era legito attendersi qualcosa di più dopo l'ottimo passo mostrato nelle libere, mentre per Dovi il sesto tempo è sicuramente liberatorio viste le difficoltà incontrate in questo weekend.

In settima piazza c'è poi la prima delle Ducati, che è quella di Randy De Puniet. Il francese è parso molto a suo agio sulla Desmosedici, ma anche lui è stato vittima di una caduta nei minuti finali. Notte fonda invece per le due GP11 ufficiali, che scatteranno solamente dalla quarta fila con Nicky Hayden e Valentino Rossi.

Il "Dottore" ha compiuto il passo del gambero anche qui a Jerez, cominciando terzo nelle prime libere, per poi ritrovarsi dodicesimo ad oltre un secondo e mezzo al termine delle qualifiche. E' vero che una caduta avvenuta poco prima della metà della sessione gli ha impedito di continuare a lavorare con la moto che aveva scelto, ma nessuno si aspettava un crollo di questo tipo.

Detto dei due ducatisti, davanti a loro trovano spazio anche le due Yamaha del team Tech 3 con Colin Edwards e Cal Crutchlow, ma anche la seconda Honda del Team Gresini, cioè quella affidata a Hiroshi Aoyama. Il giapponese è un altro dei piloti che sono finiti ruote all'aria, prendendo anche un colpo piuttosto forte al ginocchio sinistro, che comunque non pare nulla di grave. Peccato però perchè fino alla caduta l'ex campione del mondo della 250 era in quarta posizione.

MotoGp - Jerez - Qualifiche

Autore: Matteo Nugnes

Tag: Sport , motogp , piloti


Top