Sport

pubblicato il 22 marzo 2011

TT di Man: Dunlop conferma con Paul Bird's Motorsport

Michael gareggerà su Kawasaki ZX-10R

TT di Man: Dunlop conferma con Paul Bird's Motorsport

Michael Dunlop fece il suo debutto al TT di Man nel 2007, dove concluse con un 25° posto nella categoria Superbike TT. Il miglior successo l’ebbe nel 2009 quando vinse la categoria Supersport TT su una Yamaha YZF-R6 e fu secondo lo scorso anno su Honda CBR1000RR Fireblade. Ma non solo, finì anche secondo classificato nel Campionato TT di Ian Hutchinson. Sempre lo scorso anno poi, stabilì un nuovo record sul giro nella Supersport, con 127,836 mph di media e 17’12,30 di tempo.
Per quest’anno Dunlop gareggerà invece sulla Kawasaki ZX10-R del team Paul Bird’s World Superbike, con sponsorizzazione Monster Energy.

Sotto la bandiera Michael Dunlop Racing, il pilota parteciperà alle categorie Superbike Dainese, Royal London 360 Superstock e Poker Stars Senior TT. Il suo impegno naturalmente non si fermerà a questo, perché correrà anche su una Yamaha nella categoria Monster Energy Supersport.
Il pilota dell’Isola del Nord manterrà inoltre il sostegno del suo sponsor personale e parteciperà anche alla North West 200 e all’Ulster Grand Prix (oltre a diverse gare nazionali).
Diverse erano le squadre interessate al ventiduenne, ma alla fine la scelta è caduta sull’offerta del team di Paul Bird.

"Sono grato a Paul per avermi dato questa opportunità, è bello essere in sella per questa squadra e così sono di nuovo a bordo con i miei ragazzi", ha detto Dunlop. "Non c'è alcun motivo per cui non possa vincere delle gare su moto di grossa cilindrata. Lo faccio per me stesso, seguendo le orme di mio padre Robert e di mio zio Joey!", ha aggiunto.

Paul Phillips, Isle of Man TT Motorsport Manager, ritiene che questo nuovo accordo renderà Dunlop ancora più competitivo. Ha commentato: "Michael ha già avuto una grande carriera al TT e si è dimostrato molto competitivo in tutte le classi. Questa squadra può fargli fare un ulteriore passo per vincere una delle gare nella categoria Superbike, ed è ben meritato, visto dove è arrivato attualmente nella sua carriera".

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Sport , 1000 , piloti , tourist trophy


Top