Sport

pubblicato il 14 marzo 2011

MotoGP 2011, Losail, Day 2: Stoner chiude al top

L'australiano la spunta nell'ennesimo duello con Pedrosa

MotoGP 2011, Losail, Day 2: Stoner chiude al top

Chi pensava che l'enorme vantaggio che le Honda si erano costruite a Sepang fosse destinato a calare, oggi sarà rimasto deluso. Anche la seconda ed ultima giornata dei test collettivi di Losail parla decisamente la lingua delle RC212V, con Casey Stoner e Dani Pedrosa che sono riusciti nuovamente a fare da padroni.

I due portacolori della HRC sono stati gli unici in grado di sfondare il muro dell'1'56" e a fine serata si sono ritrovati ad essere separati da appena 64 millesimi a favore dell'australiano, che ha girato in 1'55"681. Dal terzo in giù invece i distacchi sono abissali, con Ben Spies che paga ben sei decimi, pur essendo stato l'unico in grado di bloccare il dominio Honda nella top five.

Dietro alla M1 dell'americano ci sono infatti le altre due RC212V ufficiali affidate ad Andrea Dovizioso e Marco Simoncelli, che pur non essendo in palla come in Malesia si sono confermati molto a loro agio con le loro moto anche sul tracciato del Qatar, che in teoria doveva adattarsi meglio alle caratteristiche di Yamaha e Ducati.

Non se la passano benissimo invece Jorge Lorenzo e Valentino Rossi: il campione del mondo in carica ha chiuso solamente in settima piazza, staccato di circa un secondo da Stoner, mentre il ducatista è addirittura 13esimo e oggi ha limato appena un decimo alla sua prestazione di ieri. Dati che se aggiunti ad una nuova caduta che si è verificata oggi non fanno un quadro più incoraggiante rispetto a quanto si era visto a Sepang.

L'unica cosa che è riuscita a dare un pò di consolazione in casa Ducati è l'ottima prestazione sfoderata nel finale da Randy De Puniet, autore del sesto tempo a 0"7 da Stoner con la sua Desmosedici GP11 satellite.

Nella serata di oggi bisogna registrare anche numerose cadute oltre a quella di Rossi, che hanno avuto per protagonisti Toni Elias, Nicky Hayden, Alvaro Bautista, Karel Abraham, Loris Capirossi e Cal Crutchlow. Ad avere la peggio è stato quest'ultimo, che ha riportato danni al mignolo della mano sinistra.

MOTO GP, Losail, 14/03/2011
Seconda giornata di test collettivi
1. Casey Stoner - Honda - 1'55"681
2. Dani Pedrosa - Honda - 1'55"745
3. Ben Spies - Yamaha - 1'56"294
4. Marco Simoncelli - Honda - 1'56"433
5. Andrea Dovizioso - Honda - 1'56"439
6. Randy De Puniet - Ducati - 1'56"445
7. Jorge Lorenzo - Yamaha - 1'56"707
8. Colin Edwards - Yamaha - 1'56"716
9. Nicky Hayden - Ducati - 1'56"726
10. Hiroshi Aoyama - Honda - 1'56"740
11. Hector Barbera - Ducati - 1'56"798
12. Alvaro Bautista - Suzuki - 1'56"931
13. Valentino Rossi - Ducati - 1'56"988
14. Loris Capirossi - Ducati - 1'57"345
15. Cal Crutchlow - Yamaha - 1'57"730
16. Karel Abraham - Ducati - 1'57"846
17. Toni Elias - Honda - 1'58"536

Autore: Matteo Nugnes

Tag: Sport


Top