Sport

pubblicato il 8 marzo 2006

MGS-01 domina Daytona

La sportiva by Moto Guzzi domina in due classi!

MGS-01 domina Daytona
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • MGS-01 domina Daytona - anteprima 1
  • MGS-01 domina Daytona - anteprima 2
  • MGS-01 domina Daytona - anteprima 3
  • MGS-01 domina Daytona - anteprima 4
  • MGS-01 domina Daytona - anteprima 5
  • MGS-01 domina Daytona - anteprima 6

La partecipazione di Gianfranco Guareschi in sella alla moto guzzi MGS-01 Corsa alla Bike Week di Daytona (Daytona International Speedway, Daytona Beach, Florida), si è conclusa con due incredibili vittorie.

La BOT-Battle of Twins “Formula 1”, categoria senza limite di cilindrata con modifiche illimitate, ha infatti visto la Moto Guzzi MGS-01 Corsa di serie tagliare il traguardo per prima nelle due gare disputate il 6 marzo 2006 (Moto Guzzi prima classificata con Guareschi, davanti a Ducati 999S e a H-D Sundance) e il 7 marzo, ancora una volta prima al traguardo davanti a Ducati, Honda e alle ambiziose Buell XBRR.

Guareschi si è voluto cimentare con la sua la MGS-01 Corsa anche nella categoria “Sound of Thunder”, che per regolamento ammette anche moto Superbike, classificandosi secondo, e lasciandosi alle spalle numerosi altri agguerriti e blasonati competitors.

Daniele Bandiera, amministratore delegato di moto guzzi, ha così commentato: "Sono particolarmente felice per lo straordinario risultato conseguito da Gianfranco Guareschi, che con il suo impegno sportivo testimonia i valori dell’“anima Guzzista”. La vittoria di Daytona, tra l'altro, anticipa di pochi giorni un'importantissima ricorrenza, che è quella dell'85° anniversario di Moto Guzzi. Si tratta di un compleanno particolarmente significativo, che viene a cadere nel momento in cui il “Marchio dell'Aquila” si presenta sui mercati internazionali con nuove, importanti, magnifiche moto di successo. Nella gamma moto guzzi abbiamo deliberatamente mantenuto un prodotto come la MGS-01, versione non stradale dedicata alla pista, che a Daytona, di fronte al pubblico americano e battendo i più agguerriti competitors, grazie a Guareschi si è aggiudicata una gara che appartiene all'aristocrazia del motociclismo mondiale, esattamente come il marchio Moto Guzzi".

“Vincere è sempre bello, ma arrivare primi con una moto guzzi è una cosa fantastica, straordinaria: percepisci immediatamente tutta l’ammirazione e l’amore del pubblico per questa moto e per il suo marchio” ha affermato Gianfranco Guareschi dopo la storica doppietta. “Mi presentavo per la prima volta a Daytona, ed ero arrivato all’International Speedway con l’intenzione di vincere. Credevo di trovarmi di fronte ad avversari e moto più “facili”, invece sono sceso in pista contro piloti agguerriti e moto come Buell ufficiali e Ducati Superbike. Ma ero molto concentrato e motivato, e la MGS-01 è stata una fantastica compagna di gara. Ancora grazie a Moto Guzzi per il supporto che mi ha dato in questa avventura di Daytona, ma soprattutto per aver creato una moto da corsa come la MGS-01”.

MGS-01 Corsa è una moto esclusiva per uso in pista, che viene costruita da moto guzzi con cura artigianale, ed è dedicata a veri intenditori. Equipaggiata con il bicilindrico a V di 90° raffreddato ad aria, a quattro tempi e quattro valvole, ha una cilindrata di 1.225 cc studiato per spingere forte a tutti i regimi.
Sospensioni Ohlins, pistoni Cosworth e impianto frenante Brembo completano l’equipaggiamento di una moto che con la vittoria di Daytona si consacra nell’olimpo delle Moto Guzzi vincitrici nelle corse su tutti i circuiti internazionali.

Ogni esemplare della MGS-01 Corsa viene accompagnato da un book con i dati del pilota e il numero di telaio della moto, il telo coprimoto, il cavalletto – tutti contrassegnati dal logo MGS-01 Corsa – e l’imballaggio personalizzato. MGS-01 Corsa, lo ricordiamo, è disponibile su prenotazione, a un prezzo di 24.000 Euro.

Autore: Redazione

Tag: Sport , gare , endurance


Top