Sport

pubblicato il 11 marzo 2011

Munch: arriva l'aiuto di Chili

L'italiano ex SBK contribuisce allo sviluppo

Munch: arriva l'aiuto di Chili
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  •  - anteprima 1
  •  - anteprima 2
  •  - anteprima 3
  •  - anteprima 4

La Munch ha "sfruttato" l’esperienza di Francesco "Frankie" Chili per lo sviluppo della TTE-1.2, una moto elettrica capace di 90 kW, ovvero 122,4 CV.
Frankie, per chi non lo ricordasse, ha partecipato al Campionato del Mondo Superbike dove ha vinto 17 gare, e ha terminato nei primi tre posti per ben 61 volte. Ma a stupire è il record di partecipazioni, 278 gare, tanto per capire l’esperienza di cui questo pilota può vantarsi, l’ideale dunque per sviluppare una nuova moto.
L’occasione per salire sulla moto del Munch Racing Team, è avvenuta pochi giorni fa in Spagna.

"Per migliorare ulteriormente la TTE-1.2 sono stati effettuati dei turni di prova al Circuito Monteblanco di Siviglia", afferma il Campione del Mondo e pilota Munch Matthias Himmelmann. "Tra le varie cose che abbiamo portato a Siviglia, c’era un nuovo sottoscocca, un motore più potente e pneumatici maggiorati. Il sottoscocca è stato sviluppato da Öhlins in Meuspath, vicino al Nürburgring, e il nuovo ammortizzatore TTX è un prodotto personalizzato. Inoltre la posizione dei manubri è stata modificata."

L'ex pilota Superbike conosce la pista di Siviglia in ogni suo particolare, e si è reso dunque disponibile come istruttore e come tester.
"Con la sua lunga esperienza in 500 e in Superbike World Championship, 'Frankie' Chilli ha dato preziosi consigli al team. Siamo stati in grado di mettere in atto i suoi consigli, e di ottenere tempi più veloci, godendo tra l’altro di una temperatura di 29°", ha detto Matthias Himmelmann.
Dopo quattro giorni a Monteblance, i test si trasferiranno al più veloce circuito di Barcellona.

"Ho avuto l'opportunità di girare con una moto a benzina, la nostra moto/test, una Ducati 848, e Chili ci ha dato consigli preziosissimi. Ci ha veramente aiutato e vorrei ringraziarlo per il suo grande sostegno", ha concluso Matthias Himmelmann.

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Sport , pista , superbike , piloti


Top