Eventi

pubblicato il 9 marzo 2011

Old Time Show 2011: 12 e 13 marzo a Forlì

Vecchie glorie in mostra per l'ottava edizione

Old Time Show 2011: 12 e 13 marzo a Forlì
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Old Time Show - anteprima 1
  • Old Time Show - anteprima 2
  • Old Time Show - anteprima 3
  • Old Time Show - anteprima 4
  • Old Time Show - anteprima 5
  • Old Time Show - anteprima 6

Per tutti gli appassionati di "vecchiette" con due ruote, il 12 e il 13 marzo, presso la Fiera di Forlì, sarà possibile ammirare dei pezzi unici nel panorama mondiale all’Old Time Show. Presenti naturalmente una quantità infinita di auto, Ferrari in primis. Per quanto riguarda le auto, potete trovarle su OmniAuto.it.
Moltissimi i pezzi che potrete ammirare, e che provengono da riservate collezioni private, oltre che da prestigiosi musei.

BENELLI
Il marchio motociclistico più presente all’Old Time Show, sarà Benelli. Della Casa di Pesaro potrete ammirare il "velo motore di 98cc", una monocilindrica a due tempi realizzata nel lontano 1921 (una motoleggera), base delle successive 125 e 147cc.
Salendo leggermente di cilindrata, troverete la "175cc quattro tempi", realizzata in varie versioni, che potrete ammirare insieme alla moto guidata all’epoca da Tonino Benelli che proprio con questo mezzo mise in bacheca diversi coppe. Caratteristica principale di questo motore, le valvole comandate da una distribuzione a cascata di ingranaggi, sviluppate dal progettista Giuseppe Benelli.
Ci saranno poi la 500cc e la 250cc, che nel periodo dell’antiguerra contribuirono all’escalation di Benelli come uno dei cinque costruttori di moto più importanti del Bel Paese.
Non mancheranno poi modelli più "economici" come la Letizia, il Leoncino, il Ciclomotore, e poi i modelli da gara. Le moto da competizione, furono usate da Ambrosini che conquistò il Titolo Mondiale nel 1950, e da Kelvin Carruthers, sempre da Mondiale, nel 1969… e ancora, le moto con cui battagliarono Tarquinio Provini e Renzo Pasolini.
Ci saranno poi le pluricilindriche di 350 e 500cc, dove nelle gare il protagonista si chiama Jarno Saarinen, che sfidò, vincendo, l’imbattuto pilota MV Agusta, Giacomo Agostini.
Per finire, per rappresentare l’era De Tomaso, ci saranno le sei, le quattro e le bicilindriche che negli anni settanta cercarono di rendere la vita difficile alle giapponesi.

CLINICA MOBILE
All’Old Time Show, ci sarà anche la clinica mobile del dottor Claudio Costa, il… "dottore del Motomondiale" che cura i piloti da oramai trent’anni. Chi scrive ha avuto l’onore di esser stato visitato dai dottori della clinica mobile, e vi può assicurare che la professionalità, la cortesia e la simpatia, oltre che la passione, fa parte di questi dottori, che sono soprattutto… uomini.

Naturalmente non mancherà uno dei migliori mercatini dell’usato presenti in Italia, dove sarà possibile acquistare pezzi introvabili altrove.
Nella giornata di sabato 12 poi, a partire dalle ore 15, avrete l’occasione di ascoltare i racconti di Nunzia Manicardi con la storia di Modena, capitale dei motori e con le vicende di Fabio Taglioni e della sua Ducati Desmo. Oppure, l’enciclopedia della moto di Giorgio Sarti che catalogherà scientificamente la produzione motociclistica nazionale. E ancora, il fascino di Cadinela, con le sue innumerevoli imprese in sella al Saturno Gilera, oppure alla Moto Guzzi, le vicende di Tazio Nuvolari, ed il "Sogno di una vita" di Salsapariglia che ha narrato una sorta di cronistoria delle meccanica italiana e le imprese della Vespa 98.

ASI
Nei 20.000 metri quadrati, ci sarà anche l’ASI (Automotoclub Storico Italiano), una Federazione di club che aderisce alla Federazione Internazionale dei Veicoli Antichi. Questa importante organizzazione sarà presente con alcuni veicoli e consegnerà dei riconoscimenti ad alcuni espositori.

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Eventi , accessori , saloni , epoca , vintage , usato


Top