Novità

pubblicato il 4 marzo 2011

Beta Evo 2T 300 Factory 2011

Cresce la cilindrata per la top di gamma Trial di casa Betamotor

Beta Evo 2T 300 Factory 2011
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Beta Evo 2T 300 Factory 2011 - anteprima 1
  • Beta Evo 2T 300 Factory 2011 - anteprima 2
  • Beta Evo 2T 300 Factory 2011 - anteprima 3
  • Beta Evo 2T 300 Factory 2011 - anteprima 4

Sempre molto prolifico, il reparto R&D della Casa Toscana negli ultimi mesi sta dando dimostrazione di grande vivacità. Dopo le novità enduro con la RR4T 350 e RR4T Factory è il momento del Trial a far parlare di sé con l’inedita EVO 2T 300 Factory.
Nuova la cilindrata, che cresce da 290 a 300 cc, e ricchissimi i contenuti, tutti derivati dall’esperienza del team ufficiale e attinti dal sempre più ricco catalogo after-market. Un menu di grande interesse dedicato principalmente all’utente esperto alla ricerca di performance elevate ma che non mancherà di soddisfare anche gli appassionati più smaliziati e esigenti. Questi i dati tecnici della nuova Trial di rignano sull’Arno.

MOTORE
La cilindrata è cresciuta da 290 a 300 cc, grazie all’incremento dell’alesaggio da 78 a 79 mm, in combinazione con un nuovo pistone a cielo bombato e nuova testa, offre maggior coppia unita ad una migliore linearità di erogazione. Il tutto si traduce in un sensibile miglioramento del feeling al comando gas. L’incremento di cilindrata nasce dall’esigenza non solo di aumentare le prestazioni, beneficio gradito all’utente più esperto, ma anche il range di utilizzo e la fruibilità, valore sempre perseguito nelle Beta che fanno della "playability" il loro carattere distintivo.
Sono nuovi i dischi frizione factory con guida di scorrimento aumentata: riducono le vibrazioni e garantiscono un funzionamento più preciso e stabile nel tempo. I carter motore sono in magnesio, che permettono circa 1,5 Kg. di risparmio ponderale per migliorare gli spostamenti della moto e di conseguenza il feeling di guida. I tubi dell’impianto raffreddamento sono ora in silicone rosso: oltre a potenziare l’aspetto estetico, grazie alle qualità tecniche del silicone consentono una migliore dissipazione del calore. Il collettore di scarico è in titanio: il prezioso metallo oltre a garantire un risparmio di peso di circa 500 gr. offre un incremento delle prestazioni agli alti regimi.

CICLISTICA
Le novità ciclistiche non sono certo da meno: nuova è la piastra forcella ricavata dal pieno in alluminio anodizzato rosso. Oltre a ridurre il peso e migliorare il look, permette di scegliere fra ben 6 diverse posizioni del manubrio in modo da adattare la moto al proprio stile di guida.
Sono nuovi anche i dischi freno factory wave: migliorano la dissipazione del calore con evidenti vantaggi in termini di stabilità delle performance di frenata. I pneumatici X-Light, inoltre, sono frutto della pluriennale collaborazione con il partner tecnico Michelin, le nuove coperture assicurano un risparmio di circa 500 gr. Ancora un elemento in grado di ridurre il peso e migliorare di conseguenza l’handling generale della moto.
Numerosi i particolari in alluminio anodizzato rosso che impreziosiscono l’insieme e assicurano un look di grande impatto: coperchi pompa freno/frizione, tappo olio motore, registri di regolazione gioco leve e registri catena.
Protezioni e particolari in carbonio: mascherina portafaro, fianchetti telaio e copridisco anteriore. Sviluppati per integrarsi con lo stile EVO, sono leggeri, d’impatto e proteggono la moto nei punti di maggior contatto. Le pedane poggiapiedi in ergal ricavate dal pieno. Garantiscono leggerezza, robustezza e grip elevato. Completa il pacchetto la nuova grafica factory composta dal kit adesivi su plastiche e telaio così come sui cerchi ruota in linea con le moto ufficiali del team.
La nuova Evo 2T 300 Factory sarà disponibile entro metà Marzo e in tiratura rigorosamente limitata vanterà un prezzo particolarmente attraente vista la ricca dotazione, di 7.090 euro Iva inclusa.

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Novità , fuoristrada , trial


Top