Curiosità

pubblicato il 2 marzo 2011

Sidi: Aoyama visita l'Azienda

Il pilota giapponese ha scelto il modello Vortice

Sidi: Aoyama visita l'Azienda

Hiroshi Aoyama quest’anno dovrà impegnarsi, e dimostrare quanto vale. La scorsa stagione, al debutto in MotoGP le cose non sono andate per il meglio. Ci si è messa la sfortuna, perché dopo delle discrete prestazioni all’inizio del campionato, la sua stagione si è conclusa a causa di una caduta nel Gran Premio di Gran Bretagna, gara in cui ha riportato una frattura a una vertebra dorsale.
L’incidente è stato di quelli seri, ma fortunatamente non è successo nulla di più.
Aoyama è però un duro, ha reagito con coraggio e fermezza, ci si è messo di impegno e ha recuperato al cento per cento le sue condizioni.

Il suo talento è noto a tutti nell’ambiente, basta pensare al Titolo Mondiale nella Classe Moto2 nel 2009, quella che allora era la Classe 250cc, dove il giapponese ha portato a casa 261 punti, quattro vittorie, tre secondi posti e due pole position.
Per questo 2011 inizia per lui una nuova sfida, ancora in sella ad una Honda, ma in coppia con Marco Simoncelli nel Team Gresini. Due giovani che andranno all’attacco della Top5, motivatissimi, come solo due campioni come loro possono fare.

Dopo aver effettuato i test sul circuito di Sepang in quel della Malesia, Hiroshi Aoyama ha pensato bene di fare una visita al quartier generale della Sidi Sport di Maser (Treviso), dove oltre alle foto di rito, e alla firma di numerosissimi autografi, ha potuto mettere a punto con i tecnici Sidi i dettagli degli stivali Vortice, calzature che lo accompagneranno per tutta la stagione 2011 della MotoGP. Simpaticissimo e disponibilissimo come sempre, Hiroshi non si è fatto sfuggire l’occasione di visitare tutta l’azienda, per salutare e ringraziare tutti i lavoratori.

Aoyama ha così commentato la giornata: "Per me questa è stata la prima volta in Sidi – dice il pilota giapponese - ci tenevo molto a incontrare la famiglia Signori e tutto lo staff Sidi Sport per ringraziarli di persona per la fiducia e tutto il sostegno che mi danno. Visitare la produzione è stata un’esperienza davvero molto interessante, è incredibile vedere tutto il "lavoro di squadra" che c’è dietro alla realizzazione degli stivali che poi io utilizzo in pista. Per quanto riguarda la stagione 2011 dai primi test il nostro team ha avuto dei segnali positivi anche se dobbiamo lavorare ancora molto. Comunque non vedo l’ora che il campionato abbia inizio".

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Curiosità , motogp , abbigliamento , sicurezza , piloti , sponsor


Top