Curiosità

pubblicato il 25 febbraio 2011

Morgan 3 Wheeler

Ritorna la tre ruote britannica, ora con motore V-twin S&S

Morgan 3 Wheeler
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Morgan 3 Wheeler 2011 - anteprima 1
  • Morgan 3 Wheeler 2011 - anteprima 2
  • Morgan 3 Wheeler 2011 - anteprima 3
  • Morgan 3 Wheeler 2011 - anteprima 4
  • Morgan 3 Wheeler 2011 - anteprima 5
  • Morgan 3 Wheeler 2011 - anteprima 6

La britannica Morgan sta preparando il ritorno della Threewheeler, l'originale vettura a tre ruote che fu nel 1909 la prima vettura realizzata della Casa di Malvern Link. Il nome cambierà leggermente in Morgan 3 Wheeler ed il debutto in anteprima mondiale è previsto per il Salone di Ginevra 2011 (3-13 marzo).

AEROPLANINO STRADALE
Per la 3 Wheeler del 2011, Morgan come da tradizione si è ispirata allo stile "old Britain": la carrozzeria ha così mantenuto l'inconfondibile forma a siluro ed il motore di derivazione motociclistica rimane posizionato davanti l'asse anteriore in modo evitare la necessità di qualsiasi impianto di raffreddamento. L'abitacolo è però stato reso un po' più accogliente rispetto all'antenata grazie a qualche centimetro in più ed ingentilito con pellami e alluminio, materiali che saranno graditi ai nostalgici collezionisti a cui l'originale roadster si rivolge. Coerentemente con la sensazione da "aeroplano di superficie" che la Morgan vuole ricreare è stato adottato poi un quadro strumenti di derivazione aeronautica.

UN GIOCO DA 25.000 STERLINE
Il motore della 3 Wheeler 2011 è un bicilindrico a V fornito dalla S & S, propulsore usato principalmente per la elaborazione di moto special e custom e trasmette il moto alla ruota posteriore attraverso una cinghia in gomma con profilo a "V", mentre il cambio è a 5 rapporti + retromarcia ed è prelevato dalla precedente serie di Mazda5. Il motore assicura 115 CV e secondo le stime della Casa può spingere la 3 Wheeler 2011 fino a 185 km/hda 0 a 100 km/h in circa 4,5 secondi. Il prezzo è stato fissato in circa 25.000 sterline tasse escluse, che però possono lievitare ulteriormente se si opta per le personalizzazioni disponibili, come cromature e vernici personalizzate o le decal in stile Royal Air Force come quelle dell'esemplare ritratto in fotogallery.

Autore: Daniele Pizzo

Tag: Curiosità , bicilindriche , tuning , special


Top