Curiosità

pubblicato il 23 febbraio 2011

Husaberg: Jarvis's show!

Piccola dimostrazione della nuova 2 Tempi: che numeri!

Husaberg: Jarvis's show!

Graham Jarvis, è il pilota che ha recentemente vinto l’edizione 2011 della Hell’s Gate con la nuova Husaberg TE300, l’ultima nata della Casa "giallo/blu", motorizzata con il motore 2 Tempi della KTM (gamma EXC).
Per dimostrare le qualità di Jarvis, ma soprattutto quelle della TE, in Husaberg hanno pensato di realizzare un video con tanto di evoluzioni del pilota inglese, e una piccola dichiarazione dove Graham parla delle qualità della nuova moto.

Nel video si può notare come il pilota utilizzi la TE300 con una semplicità straordinaria, ma soprattutto come se fosse una moto da trial. Questo grazie naturalmente alle qualità trialistiche di Graham, e alla leggerezza di una moto con propulsore a due tempi.
Inizia con il saltare una dozzina di scalini con tanto di sospensioni "a pacco" in fase di… atterraggio, per poi compiere la manovra inversa, saltare, e atterrare sulla ruota anteriore con tanto di "stoppie". E ancora: salita degli scalini in impennata, discesa di questi sulla ruota anteriore, impennate controllate e in tondo, o retromarcia con piedi sulle pedane, roba da circo!

Il pilota dichiara nel video che nel Mondiale Enduro Indoor la differenza tra 2 e 4 Tempi non è poi così ampia, mentre a cambiare è invece il grip, leggermente differente e a favore del primo. Graham è dunque contento, e parere suo, con questa moto pare abbia confidenza e stia facendo progressi. Per le gare estreme è una moto più leggera, e dunque è un po’ più facile trovare l’aderenza e, sempre secondo l’inglese, si ha un po’ più di controllo con la moto. In questo tipo di gare, infatti, non sono rare rocce umide o molto grandi, canali, e tutto ciò che la natura può offrire come… difficoltoso da superare con un mezzo a due ruote, e dove l’aderenza della ruota posteriore è fondamentale. Se si ha tra le mani un motore regolare, si percorre più strada, altrimenti la ruota slitta senza risultati interessanti.
Le speranze di Jarvis sono ovviamente quelle di terminare tutte le gare in prima posizione, anche se ha spesso ottenuto il secondo posto. Si aspetta molto per le gare Outdoor, dove cerca sempre la vittoria, mentre nelle Indoor, si "accontenta" di rientrare nella Top5 o nella Top3.
Gustatevi il video, e vi ricordiamo che è stato girato in un posto "chiuso" al traffico e al pubblico, e di non imitare le evoluzioni di questo pilota professionista.

CATCHING UP WITH GRAHAM JARVIS

CATCHING UP WITH GRAHAM JARVIS

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Curiosità , enduro , curiosità , fuoristrada , trial , piloti , freestyle


Top