Sport

pubblicato il 22 febbraio 2011

WSBK 2011: Ducati record nei test di Phillip Island

Checa domina i due giorni di test. Solo sesto Biaggi, in affanno le BMW

WSBK 2011: Ducati record nei test di Phillip Island
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • WSBK Test Phillip Island day 2 - Le foto - anteprima 1
  • WSBK Test Phillip Island day 2 - Le foto - anteprima 2
  • WSBK Test Phillip Island day 2 - Le foto - anteprima 3
  • WSBK Test Phillip Island day 2 - Le foto - anteprima 4
  • WSBK Test Phillip Island day 2 - Le foto - anteprima 5
  • WSBK Test Phillip Island day 2 - Le foto - anteprima 6

E per fortuna che la Ducati ha deciso di non partecipare al WSBK 2011 in forma ufficiale! Carlos Checa e la sua 1198R Althea sono stati in testa a tutti e quattro i turni di prove che si sono tenuti a Phillip Island in questi giorni, rifilando ben sei decimi alla seconda moto, un’altra Ducati guidata da Sylvain Guintoli e girando al di sotto del record ufficioso della pista. E per fortuna che Jonathan Rea è riuscito a portare la sua Castrol Honda al terzo posto, perché altrimenti anche quello sarebbe stato appannaggio di una bicilindrica, la Ducati Effenbert - Liberty Racing di Jakub Smrz. L’inglese ha concluso anzitempo il test per via di una caduta che lo ha costretto in ospedale per una radiografia al polso sinistro
Subito dietro si è posizionata, al quinto posto, la Kawasaki ufficiale di Joan Lascorz, al quale è stato affidato il difficile compito di risollevare le sorti di Akashi, finchè non rientrerà quello che doveva essere il pilota di punta della squadra, l’infortunato .
Al sesto posto finalmente l’Aprilia di Max Biaggi che però si prende ben 1,3 secondi dalla Ducati di Checa, sebbene abbia migliorato sul finire di giornata.
Settimo e ottavo posto per gli altri due italiani; Michel Fabrizio su Suzuki e Marco Melandri miglior pilota Yamaha in pista, seguito a un soffio dal compagno di squadra Laverty.
Il secondo gruppo, dal decimo posto in poi, è comandato dall’altra Kawasaki di Tom Sykes, davanti alla RSV4 di Noriyuki Haga e alla Suzuki dell’australiano Waters e alla Castrol Honda di Ruben Xaus.
Sembrano in crisi le BMW che, a dispetto dei test effettuati proprio qui a Phillip Island nelle scorse settimane, sono distanti due secondi dalla vetta con Haslam, Toseland, Corser e Badovini che occupano le posizioni dalla quattordicesima alla diciassettesima.

Questo il commento di Carlos Checa appena sceso dalla moto: "E' stato un test molto positivo e un tempo di giro fantastico. Ero un po' preoccupato all’inizio perché non avevo fatto molti test e, quando sono arrivato qui, non ero sicuro di avere abbastanza tempo per lavorare sulla moto. Durante l'inverno ho fatto molte gare, tra cui anche una nel deserto e una di motocross. Tutto questo ha creato in me un po’ di confusione. La prova in Portogallo non era stata così positiva a causa del maltempo, così sono arrivato qui senza la fiducia necessaria. Invece siamo stati in grado di crescere molto rapidamente, sin dal primo giorno. Il ritmo della moto su questa pista è buono, mi sento molto affiatato con la squadra e per questo sono stato il migliore."

L’appuntamento con il Mondiale Superbike 2011 è fissato per questo fine settimana, 26 e 27 febbraio, quando, proprio a Phillip Island si terrà la gara inaugurale della stagione 2011.

I TEMPI
1 7 Checa C. (ESP) Ducati 1098R 1'30.578
2 50 Guintoli S. (FRA) Ducati 1098R 1'31.196
3 4 Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR 1'31.206
4 96 Smrz J. (CZE) Ducati 1098R 1'31.654
5 17 Lascorz J. (ESP) Kawasaki ZX-10R 1'31.866
6 3 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 Factory 1'31.870
7 84 Fabrizio M. (ITA) Suzuki GSX-R1000 1'32.113
8 33 Melandri M. (ITA) Yamaha YZF R1 1'32.122
9 58 Laverty E. (IRL) Yamaha YZF R1 1'32.137
10 66 Sykes T. (GBR) Kawasaki ZX-10R 1'32.272
11 41 Haga N. (JPN) Aprilia RSV4 Factory 1'32.299
12 12 Waters J. (AUS) Suzuki GSX-R1000 1'32.394
13 111 Xaus R. (ESP) Honda CBR1000RR 1'32.405
14 91 Haslam L. (GBR) BMW S1000 RR 1'32.413
15 52 Toseland J. (GBR) BMW S1000 RR 1'32.880
16 11 Corser T. (AUS) BMW S1000 RR 1'32.994
17 86 Badovini A. (ITA) BMW S1000 RR 1'33.233
18 67 Staring B. (AUS) Kawasaki ZX-10R 1'33.398
19 6 Yanagawa A. (JPN) Kawasaki ZX-10R 1'33.432
20 121 Berger M. (FRA) Ducati 1098R 1'33.485
21 44 Rolfo R. (ITA) Kawasaki ZX-10R 1'33.514
22 2 Camier L. (GBR) Aprilia RSV4 Factory 1'33.560
23 8 Aitchison M. (AUS) Kawasaki ZX-10R 1'33.721

SUPERSPORT: BENTORNATO FORET
E’ un piacere ritrovare in testa alle classifiche Fabien Foret e la sua Hannspree Ten Kate Honda; segno che il francese aveva bisogno di tornare al suo primo amore. Foret ha dominato la due giorni di test girando vicinissimo al record della pista, ma tallonato dalle Kawasaki degli scatenati Broc Parkes e David Salom. Al quarto posto sale Florian Marino con l'altra Honda inseguito da Lowes.
Buona prestazione per Roberto Tamburini (Yamaha Bike Service) che ha stabilito il sesto tempo, mentre Luca Scassa (Yamaha ParkinGO) è settimo davanti a Gino Rea e a Robbin Harms. Ottimo decimo posto per Danilo Dell'Omo (Triumph Suriano), mentre gli altri italiani sono Roccoli, tredicesimo, Iannuzzo diciannovesimo e Marconi venticinquesimo.

I TEMPI
1 99 Foret F. (FRA) Honda CBR600RR 1'33.904
2 23 Parkes B. (AUS) Kawasaki ZX-6R 1'33.918
3 44 Salom D. (ESP) Kawasaki ZX-6R 1'34.183
4 21 Marino F. (FRA) Honda CBR600RR 1'34.726
5 11 Lowes S. (GBR) Honda CBR600RR 1'35.019
6 22 Tamburini R. (ITA) Yamaha YZF R6 1'35.249
7 9 Scassa L. (ITA) Yamaha YZF R6 1'35.272
8 4 Rea G. (GBR) Honda CBR600RR 1'35.381
9 127 Harms R. (DEN) Honda CBR600RR 1'35.435
10 91 Dell'Omo D. (ITA) Triumph Daytona 675 1'35.697
11 7 Davies C. (GBR) Yamaha YZF R6 1'35.819
12 77 Ellison J. (GBR) Honda CBR600RR 1'35.964
13 55 Roccoli M. (ITA) Kawasaki ZX-6R 1'36.067
14 117 Praia M. (POR) Honda CBR600RR 1'36.126
15 60 Ivanov V. (UKR) Honda CBR600RR 1'36.207
16 28 Szkopek P. (POL) Honda CBR600RR 1'36.314
17 34 Quarmby R. (RSA) Triumph Daytona 675 1'36.441
18 69 Jezek O. (CZE) Honda CBR600RR 1'36.617
19 31 Iannuzzo V. (ITA) Kawasaki ZX-6R 1'36.689
20 8 Chesaux B. (SUI) Honda CBR600RR 1'36.713
21 5 Lundh A. (SWE) Honda CBR600RR 1'37.074
22 10 Toth I. (HUN) Honda CBR600RR 1'37.434
23 19 Pirotta M. (AUS) Honda CBR600RR 1'38.119
24 25 Jerman M. (SLO) Triumph Daytona 675 1'38.285
25 87 Marconi L. (ITA) Yamaha YZF R6 1'38.828
26 38 Nemeth B. (HUN) Honda CBR600RR 1'39.053

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Sport , supersport , superbike , gare , piloti


Top