Accessori

pubblicato il 21 febbraio 2011

Selle Shad Style in "Bioelastic Foam"

Le nuove sella della linea Premium

Selle Shad Style in "Bioelastic Foam"
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Selle Shad Style - anteprima 1
  • Selle Shad Style - anteprima 2
  • Selle Shad Style - anteprima 3

La spagnola Shad, famosa soprattutto per i bauletti e le borse da moto, ha anche altre cose interessanti nel proprio catalogo. Una di queste è la fabbricazione di selle per moto. Nella brochure si possono trovare, infatti, brand del calibro di Honda, Yamaha, BMW, Suzuki e Triumph, ma anche Piaggio e MBK. Il 2011 è l’anno del lancio di una nuova linea denominata "Shad Style", selle che fanno parte della gamma "Premium".

Queste nuove selle sono pensate e disegnate per offrire il massimo del confort ai motociclisti, per i percorsi di ogni giorno, ma soprattutto quando ci si allontana dai centri abitati e ci si sposta fuori per fare mototurismo, aggiungendo di conseguenza diversi chilometri al road book, ma soprattutto alla vostra schiena e alla parte finale di quest’ultima a noi cara. La gamma Shad Style sfrutta inoltre una nuova tecnologia denominata "Bielastic Foam". In sostanza, questa consente l’assorbimento delle vibrazioni, e l’ammortizzazione dei colpi quando ci si imbatte in buche o strade dissestate. Ulteriore qualità è l’indeformabilità della stessa, in modo da durare nel tempo, e l’insensibilità ai cambi di temperatura.
Ma le sorprese non finiscono qui. Queste nuove selle aumentano la superficie di contatto di guidatore e passeggero del 25% rispetto alle selle di serie, a tutto vantaggio del confort, e inoltre vi è la possibilità di scegliere tra ben tre posizioni differenti.

La ditta di Barcellona (nata nel 1992) ha già pronto nel catalogo le selle sviluppate esclusivamente per Yamaha T-Max, X-Max, Fazer, Suzuki Gladius, Kawasaki ER-6, Z750, Z1000 e Piaggio MP3. Inoltre, alcuni modelli offrono delle possibilità di personalizzazione, in modo da rendere la vostra moto ancora più unica, anche se già di base come potete vedere dalle immagini, si distinguono dalle originali, per colori, forme e cuciture.

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Accessori , scooter , tuning , accessori , turismo , viaggi


Top