Sport

pubblicato il 21 febbraio 2011

WSBK: i test del Team BMW Motorrad Italia

La squadra SBK a Phillip Island, quella Superstock in Spagna

WSBK: i test del Team BMW Motorrad Italia

Il BMW Motorrad Italia SBK team è arrivato in Australia dove domenica 27 febbraio prenderà il via sul circuito di Phillip Island l'edizione 2011 del Campionato Mondiale Superbike. James Toseland e Ayrton Badovinisaranno impegnati, però, insieme agli altri partecipanti al Campionato già da lunedì prossimo per la prima delle due giornate di test collettivi in programma proprio sul circuito australiano. La squadra italiana che debutterà nella Superbike dopo aver vinto la FIM Cup Superstock 2010 con Badovini, ha svolto soltanto due prove a Portimao prima di volare in Australia. Nonostante le cattive condizioni meteo dei test portoghesi i piloti hanno potuto dare delle indicazioni che i tecnici, seppur con tempi molto stretti, hanno potuto implementare lo sviluppo della moto.

Serafino Foti, direttore sportivo del BMW Motorrad Italia SBK team, ha dichiarato: "Non vediamo l'ora di cominciare il Campionato Mondiale Superbike anche se non ci facciamo illusioni, non avendo fatto moltissime prove. Ci auguriamo di raccogliere il massimo con il nostro potenziale attuale. Ho lasciato in anticipo la nostra squadra Superstock per volare in Australia e sono molto contento di come si sono svolti i nostri primi test. Grazie al tempo finalmente favorevole sia Sylvain sia Lorenzo hanno girato a lungo con risultati più che soddisfacenti. Barrier conosceva già la moto perché ci ha corso nel 2010, mentre Lorenzo si sta adattando velocemente alla guida della quattro cilindri. Con la squadra dei giovani saremo di nuovo in pista il 17 e 18 marzo a Motorland Aragon, insieme al team della Superbike".

Grazie alle condizioni atmosferiche favorevoli il BMW Motorrad Italia SBK team ha svolto una sessione di prove sul circuito di Cartagena. Lorenzo Zanetti e Sylvain Barrier hanno percorso numerosi giri dell'autodromo spagnolo. Per l'italiano, che avrà insieme al francese l'impegnativo compito di difendere la Coppa conquistata nel 2010, si è trattato della seconda uscita dopo quella avversata dal maltempo di Portimao. Per Barrier, invece, si è trattato della prima prova in sella alla moto del team italiano.

Lorenzo Zanetti ha dichiarato: "Sono soddisfatto per aver preso ancora maggiore confidenza con la squadra e la moto. Le buone condizioni ci hanno consentito di provare vari tipi setting e devo dire che mi trovo bene anche con la quattro cilindri".
Sylvain Barrier ha detto: "Conosco già la BMW S 1000 RR con la quale ho corso anche lo scorso anno ma è sempre importante girare, soprattutto per stabilire un buon rapporto con la squadra".

Autore: Redazione

Tag: Sport , superbike , test , piloti


Top