Abbigliamento

pubblicato il 10 febbraio 2011

AGV: AX-8 TP 199 il Casco di Pastrana

Nasce in collaborazione tra AGV e lo scatenato freestyler americano

AGV: AX-8 TP 199 il Casco di Pastrana
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • AGV AX-8 Travis Pastrana - anteprima 1
  • AGV AX-8 Travis Pastrana - anteprima 2
  • AGV AX-8 Travis Pastrana - anteprima 3
  • AGV AX-8 Travis Pastrana - anteprima 4

AGV, lo storico marchio italiano, lancia sul mercato un casco denominato AX-8 TP 199, un elmetto che nasce da una collaborazione con quel pazzo scatenato, nonché campione americano di free style, Travis Pastrana. Un casco con grafiche certamente pittoresche, e dalle qualità tecniche da primo della classe.
Sarà disponibile da fine maggio 2011, e nemmeno a parlarne, è un casco da off-road in carbonio, kevlar e fibra di vetro. L’idea nasce da Pastrana, con il desiderio di rendere omaggio ai suoi compagni del Nitro Circus, piloti particolarmente inclini al… rischio.

Le grafiche, infatti, coincidono con il suo particolare stile di vita. Pastrana è uno di quelli che bisogna sparargli per farlo star fermo, e guardando le grafiche, vive, si intuisce anche se non lo si conosce, quale sia la sua estrema ed esagerata vitalità. Colori, forme, tutti riferimenti al gruppo di amici/colleghi con cui lavora, mentre sul retro si può notare il logo di Travis’ 199 Nitro Bomb.
Il casco ha poi le grafiche asimmetriche, e rappresenta i due lati di Travis: uno della sua vita in costante movimento, e l’altro della creatività del suo sport. Sul lato destro poi, troviamo una saetta che rappresenta il tributo di Travis, a una leggenda del motocross che è stata fonte d’ispirazione agli inizi della sua carriera da stuntman.

LA TECNICA
L’AX-8 TP 199 ha la calotta esterna in tre taglie, e come dicevamo sopra, con stratificazione SSL (Fibra di vetro, Kevlar, Carbonio). La ventilazione avviene tramite il sistema IVS (Integrated Ventilation System), in altre parole tramite delle larghe canalizzazioni ricavate all’interno della calotta stessa, in modo da assicurare un’ottima efficacia per l’aerazione all’interno del casco, migliorando al contempo le prestazioni aerodinamiche. Il sistema si avvale, infatti, di ben cinque prese d’aria anteriori, due laterali alla mentoniera e due estrattori posteriori. La presa d’aria sul mento poi, è facilmente removibile e sostituibile, in modo da poter esser pulita da polvere e fango, senza attrezzi (è intercambiabile con il modello AX-8 Dual).

Gli interni sono completamente removibili e ovviamente lavabili, con guanciali studiati appositamente per far aderire al volto la maschera da cross. Persino la patella del cinturino è lavabile. Questi sono trattati con l’igienizzante in Dry Lex® e la parte fissa dei guanciali è ricoperta in morbido materiale plastico facilmente lavabile. Il visierino è regolabile, e il casco si allaccia tramite un cinturino a Doppia D.

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Abbigliamento , enduro , abbigliamento , protezioni , cross , caschi , fuoristrada , personaggi famosi , freestyle


Top