Tecnica

pubblicato il 26 febbraio 2006

Pirelli Supercorsa Pro

Il pneumatico ad alte prestazioni!

Pirelli Supercorsa Pro
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Pirelli Supercorsa Pro - anteprima 1
  • Pirelli Supercorsa Pro - anteprima 2
  • Pirelli Supercorsa Pro - anteprima 3
  • Pirelli Supercorsa Pro - anteprima 4

Doha– La presentazione internazionale della nuova RSV 1000 R – al quale noi abbiamo partecipato con Emiliano Perucca – è stata colta al volo anche da Pirelli per il lancio di una nuova edizione del pneumatico Supercorsa EVO (in particolare la misura "estrema" 190/55...)

Nato per offrire elevatissime prestazioni in pista, il nuovo pneumatico milanese può essere usato anche su strada grazie alla regolare omologazione, con il risultato di una gomma ideale per raggiungere la pista su due ruote e dare sfogo al gas tra i cordoli con la stessa sicurezza “servita” ai piloti del mondiale Supersport.

Secondo i tecnici Pirelli, le nuove gomme offrono più grip rispetto alle “tradizionali” Supercorsa e più stabilità alle alte velocità. Il merito è da ricercare anche nel brevetto Pirelli della cintura d’acciaio a zero gradi, ma anche nella continua messa a punto delle mescole della quale si sono resi protagonisti “inconsapevoli” i piloti del giro mondiale.

Nello specifico, nel test stampa della RSV 1000 R, i Supercorsa PRO hanno retto abbondantemente la “mezza giornata” e solo per precauzione sono stati sostituiti nella pausa pranzo.
Il circuito di Doha è molto tecnico ed impegnativo, soprattutto per il pneumatico anteriore: presenta molte curve sulla destra, andando così a stressare soprattutto quel lato degli pneumatici creando una usura peculiare, diversa da quanto accade negli altri circuiti.

Una importante novità era rappresentata, come già detto, dalla nuova misura 190/55, primo equipaggiamento sulla versione Factory e particolarmente efficace soprattutto nell’uso in pista. Questo pneumatico offre infatti una maggiore superficie di appoggio sulla spalla che permette di uscire più velocemente dalle curve, offrendo inoltre più confidenza al pilota.

Nonostante il grip su questa pista sia limitato a causa della sabbia che sporca l’asfalto soffiata dal deserto circostante – soprattutto fuori dalla traiettoria ideale che i piloti esperti ripetono e puliscono giro dopo giro – i Dragon Supercorsa PRO si sono dimostrati come sempre all’altezza della situazione, ed il gran caldo (oltre 42° per l’asfalto) è stato sofferto più dai piloti che…dalle Supercorsa.

Che dire…brava Pirelli!

Autore: Redazione

Tag: Tecnica , pista , gomme , tecnica


Top