Sport

pubblicato il 1 febbraio 2011

MotoGP Test a Sepang: i commenti dei piloti

Caldi caldi da Sepang ecco i commenti dei protagonisti del primo confronto stagionale

MotoGP Test a Sepang: i commenti dei piloti
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Motogp 2011 Test Sepang Day 1 - Honda - anteprima 1
  • Motogp 2011 Test Sepang Day 1 - Honda - anteprima 2
  • Motogp 2011 Test Sepang Day 1 - Honda - anteprima 3
  • Motogp 2011 Test Sepang Day 1 - Honda - anteprima 4
  • Motogp 2011 Test Sepang Day 1 - Honda - anteprima 5
  • Motogp 2011 Test Sepang Day 1 - Honda - anteprima 6

Non sono passate che poche ore dal termine della prima giornata di Test collettivi MotoGP a Sepang che già siamo in grado di riportarvi i commenti a caldo dei principali protagonisti.
La parola ai piloti!

CASEY STONER: PRIMO CON 2.01.574
"E’ stato un giorno molto positivo. All’inizio ho impiegato un po’ di tempo nel riprendere il ritmo con la moto, ma presto mi sono sentito comodo. Non abbiamo cambiato troppo la messa a punto rispetto all’assetto di Valencia e siamo stati soddisfatti nel constatare che, cambiando pista, la moto lavora ugualmente molto bene. Ci siamo poi concentrati sul freno motore per diminuire un po’ di chattering, ma sono fiducioso perché dovremmo aver trovato la soluzione. Nei prossimi giorni proveremo dei nuovi pezzi. È una bella sensazione tornare in pista dopo la lunga pausa invernale".

JORGE LORENZO: SECONDO CON 2.01.977
"Oggi siamo partiti molto bene, abbiamo provato un po’ di modifiche e ci è sembrato che ognuna di esse portasse dei piccoli miglioramenti. Non si pensi a dei grandi miglioramenti ma, come dissi a Valencia lo scorso anno, la moto 2011 sembra avere meno la tendenza a impennare, quindi posso aprire il gas appena prima nelle curve e in molti frangenti riesco a essere un po’ più veloce a centro curva. Oggi, inoltre, è stato il mio primo giorno in pista con una tuta Alpinestars quindi ho dovuto abituarmi a molti cambiamenti. Ho spinto un po’ di più verso la fine della sessione e sono migliorato subito; domani proseguiremo su questa stessa strada".

DANI PEDROSA: TERZO CON 2.02.024
"Sono soddisfatto di questa prima giornata. La priorità era verificare la sensazione sulla moto dopo la lunga pausa. Mi manca ancora un po’ di forza in frenata e un po’ di stabilità della spalla nei cambi di direzione, ma sono contento perché i crampi sono spariti.
Fortunatamente abbiamo ancora tempo per continuare la preparazione fisica e raggiungere la forza necessaria per l’inizio del campionato. Oggi ho iniziato con la RC212V 2010 per riprendere il feeling. Non solo, come base di partenza volevamo partire dalla moto utilizzata nella seconda parte della stagione e da questa continuare a migliorare una base già competitiva.
Nelle ultime due uscite del pomeriggio abbiamo provato anche un nuovo forcellone e un nuovo telaio ed ho fatto il mio miglior tempo della giornata con queste parti. Domani abbiam o in programma di provare il nuovo motore".

MARCO SIMONCELLI: QUARTO CON 2.02.295
"Sono veramente contento. Il difficile esordio dello scorso anno su questa pista è ormai soltanto un ricordo. Mi sono trovato subito molto bene con la nuova RC212V e sono riuscito a spingere subito molto forte. Sono stato costante per tutta la giornata e tutto ciò è molto positivo. Ho provato anche un posizionamento diverso del comando del freno posteriore su una delle due moto e domani proveremo anche una sistemazione del comando sul manubrio. Naturalmente continueremo a lavorare sugli assetti per trovare la massima confidenza con la versione 2011 che comunque, al primo impatto, reputo già molto performante, potente e veloce. Meglio di così non si poteva iniziare!".

BEN SPIES: QUINTO CON 2.02.332
"Oggi è stato un buon giorno. Le previsioni del tempo non erano poi così buone, quindi aver potuto girare così a lungo è stato già un buon risultato. Avevamo stabilito di non fare troppi giri per non affaticarci troppo, è facile esagerare al primo giorno di prove. Mi sono concentrato a sufficienza per essere abbastanza veloce e poi rilassarmi un po’ visto che abbiamo tantissimo lavoro da fare nei prossimi due giorni per la Yamaha e la Bridgestone. Oggi è il mio primo giorno con il nuovo Team e devo dire che sono tutti fantastici, ognuno lavora davvero bene. Oggi ho chiuso la giornata con un tempo migliore dello scorso anno in gara, quindi mi sento davvero a mio agio sia con la moto che con il Team. C’è ancora molto da fare sia sulla moto che si di me, quindi non vedo l’ora che sia già domani!".

ALVARO BAUTISTA: SESTO CON 2.02.422
"È passato molto tempo dai test Valencia e nei primi giri a Sepang ho pensato che Suzuki avesse fatto un errore dandomi un motore di 1000 cc. Queste moto sembrano ancora più veloci di quello che sono dopo una lunga pausa! Ma, dopo alcuni passaggi, ho cominciato a trovare il mio ritmo e guidare bene.
Abbiamo fatto alcune prove interessanti, ma ad essere onesti la cosa più importante di oggi è stato tornare in sella, e alla fine la moto era bella e siamo andati abbastanza veloce, quindi sono felice.
Spero che il tempo rimanga asciutto, abbiamo un lungo elenco di cose da testare e so che i ragazzi lavoreranno stanotte fino tardi per preparare tutto per domani. Grazie a loro e non vedo l'ora di continuare il nostro lavoro"
.

HIROSHI AOYAMA: SETTIMO CON 2.02.483
"Risalire in moto dopo oltre due mesi è sempre difficile ma devo dire che oggi ci sono riuscito molto bene. La moto si è dimostrata molto potente, con una buona accelerazione ed un carattere che ti mette nella condizione di spingere con decisione. Ho trovato subito un buon "feeling" con i ragazzi e questo è uno dei principali obbiettivi da raggiungere in questi test. Domani continueremo a lavorare sul "set up" cercando di migliorarci ancora rispetto ad oggi. E’ stata una giornata decisamente positiva che mi lascia ben sperare per la stagione dove vorrei recuperare il tempo perduto nel 2010 a causa del brutto incidente che mi ha tenuto lontano dalle gare per sei GP".

ANDREA DOVIZIOSO: OTTAVO CON 2.02.507
"Quest’anno iniziamo da una base molto buona e tutti i piloti Honda sono competitivi. Abbiamo provato il nuovo motore e sono contento perché ha un po’ più di potenza in basso e mi facilita in traiettoria. Abbiamo provato anche il nuovo telaio che ha punti positivi e negativi. Dobbiamo girare ancora per capire meglio. Abbiamo fatto un lavoro di comparazione tra la forcella 2010 e 2011. E’ migliorata la stabilità sul davanti, ma dobbiamo verificare certe vibrazioni a centro curva. E’ più facile prendere il ritmo e con le gomme dure ho girato con un passo costante di 2.02.5. Abbiamo girato 2 decimi dai primi con le gomme dure e abbiamo deciso di non uscire con la morbida a fine turno per concentrasi sullo studio della nuova moto".

VALENTINO ROSSI: DODICESIMO CON 2.03.365
"Poche volte sono stato così contento per un dodicesimo posto perché dopo i test di Misano eravamo abbastanza pessimisti dato che avevo sentito veramente molto male. Qui invece è andata meglio, soprattutto questa mattina quando siamo riusciti a fare venti, venticinque giri con una buona velocità. Abbiamo ancora tanto lavoro da fare, ma abbiamo anche fatto parecchie cose: abbiamo lavorato sulla posizione di guida e stiamo cercando di capire, dei tanti dettagli che possiamo regolare sulla moto, quali siano le soluzioni migliori. La Ducati non va cambiata nel suo DNA, dobbiamo sfruttarne i lati positivi e migliorare altri. Purtroppo nel pomeriggio ho perso molta forza e ho fatto più fatica ma alla fine sono riuscito a fare un’altra buona quindicina di giri. Diciamo che al momento ho parecchio dolore e poca forza mentre sarebbe meglio il contrario! Le difficoltà maggiori le ho in rettilineo e nelle frenate forti verso destra, come la curva 1 e la curva 4: solo lì perdo un buon secondo, mentre per il resto va già abbastanza bene perché rispetto a Valencia riesco a guidare meglio e la moto è migliorata. La cosa importante sarebbe riuscire a riposare bene stanotte per recuperare un po’ di mobilità, per fare altri 30, 40 giri domani. Proseguiremo con massaggi rilassanti e ghiaccio".

NICKY HAYDEN: TREDICESIMO CON 2.03.508
"Ovviamente essere dietro non è il mondo con cui vorresti cominciare i primi test ufficiali ma è bello essere tornati in azione. Abbiamo molti particolari diversi da provare inclusa una nuova frizione che mi piace decisamente. Anche il nuovo anti-wheelie lavora bene ma questa non è una pista dove si sente molto. Abbiamo ancora molte cose da valutare prima di trarre le prime conclusioni. In Ducati hanno lavorato molto durante l’inverno sulle moto e anche sull’organizzazione del box. Come sempre c’è un grande impegno da parte di tutti e io sono contento di essere di nuovo in pista con la mia squadra".

TONI ELIAS: DICIASSETTESIMO CON 2.04.238
"Ora mi sento molto meglio rispetto al test di Valencia. Abbiamo molte cose da sistemare ma la mia posizione in sella è migliorata insieme alla guidabilità e quindi ho girato con maggior sicurezza. Ho fatto 30 giri con la gomma dura e altri 30 con quella morbida ottenendo piccoli miglioramenti ad ogni uscita. Sapevamo che il periodo di adattamento alla RCV sarebbe stato laborioso ma stiamo lavorando sodo per trovare le regolazioni giuste e migliorare così il nostro passo".

freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Motogp 2011 Test Sepang Day 1 - Yamaha - anteprima 1
  • Motogp 2011 Test Sepang Day 1 - Yamaha - anteprima 2
  • Motogp 2011 Test Sepang Day 1 - Yamaha - anteprima 3
  • Motogp 2011 Test Sepang Day 1 - Yamaha - anteprima 4
  • Motogp 2011 Test Sepang Day 1 - Yamaha - anteprima 5
  • Motogp 2011 Test Sepang Day 1 - Yamaha - anteprima 6
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Motogp 2011 Test Sepang Day 1 - anteprima 1
  • Motogp 2011 Test Sepang Day 1 - anteprima 2
  • Motogp 2011 Test Sepang Day 1 - anteprima 3
  • Motogp 2011 Test Sepang Day 1 - anteprima 4
  • Motogp 2011 Test Sepang Day 1 - anteprima 5
  • Motogp 2011 Test Sepang Day 1 - anteprima 6

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Sport , motogp , pista , gare , piloti


Top