Novità

pubblicato il 1 febbraio 2011

KTM 990 SMT ABS 2011: in arrivo a Marzo

La versione rinnovata della tuttofare austriaca: 13.000 euro e ABS di serie

KTM 990 SMT ABS 2011: in arrivo a Marzo
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • KTM 990 SM T ABS 2011 - anteprima 1
  • KTM 990 SM T ABS 2011 - anteprima 2
  • KTM 990 SM T ABS 2011 - anteprima 3
  • KTM 990 SM T ABS 2011 - anteprima 4
  • KTM 990 SM T ABS 2011 - anteprima 5
  • KTM 990 SM T ABS 2011 - anteprima 6

La KTM per il 2011 ha optato per una evoluzione dei modelli in gamma senza rischiare grossi voli pindarici che potessero portare fuori strada le strategie di marketing.
Il mercato attuale, con le sue incertezze, sta fortunatamente dando delle indicazioni molto chiare alle aziende in merito ai nuovi modelli. Se non più tardi di un anno fa, le rumours legate alle moto future di KTM avrebbero data per certa la presentazione di una hyper naked realizzata sulla base della RC8, oggi le chiacchiere attorno a questa moto sono state del tutto accantonate, visto che il mercato sta mostrando di non assorbire più le naked nei numeri che facevano registrare sono due anni addietro.
In questi anni in cui i mercato sono un po’ avari, quindi, è decisamente più saggio spingere sui modelli che possono abbracciare una fascia di utenza la più larga possibile e consolidare i progetti di maggior successo.

LA 990 SMT: FUNTOURER
E’ proprio ciò che ha fatto nel 2009 la KTM, cioè partire da una delle sua moto più azzeccate, la 990 SM, e derivarne una versione più adatta al turismo, che ha preso il nome di SMT. Le differenze della SMT rispetto alla sorella Supermoto riguardano un’impostazione generale più turistica, un setting delle sospensioni più confortevole, cupolino maggiormente protettivo, sella comoda, predisposizione per valigie e baule e tutti quei plus che si addicono a una moto da turismo.
Tutto ciò, ovviamente, senza dimenticare le prestazioni e la dinamica di guida tipica di una moto KTM, fatta quindi di una ciclistica agile e reattiva, di un motore esuberante e freni da riferimento. L’idea è stata così azzeccata che la KTM si è ritrovata a consegnare oltre 5.000 esemplari della SMT in poco più di un anno.
Chi scrive ha avuto la possibilità di fare un long test di molte migliaia di chilometri con la 990 SMT model year 2010, potendone apprezzare appieno le grandi doti ciclistiche e l’ottima fruibilità nell’utilizzo quotidiano e turistico.
Cosa mancava quindi alla 990 SMT per raggiungere l’optimum? Solamente un accessorio importantissimo ai fini della sicurezza: l’ABS di serie.

990 SMT 2011
La nuova versione della KTM 990 SMT è stata presentata all’ Intermot 2010 ed è oggi pronta per arrivare in commercio.
L’area in cui i tecnici della KTM si sono concentrati maggiormente è la frenata, sviluppando in collaborazione con la e la Brembo un nuovo impianto antibloccaggio per i freni.
Sulla 990 SMT è stato infatti applicato l’ultimo nato della famiglia degli ABS Bosch, il 9ME, attualmente il più compatto impianto in commercio progettato appositamente per la moto. La centralina modulatrice ha dimensioni compattissime e l’intero sistema comporta un aggravio di peso di un solo chilogrammo, consentendo alla 990 STM di fermare l’ago della bilancia a soli 197 kg in ordine di marcia.
Come si confà ad una moto dalle caratteristiche comunque sportive e vivaci, la taratura dell’ABS è stata mantenuta anch’essa sullo sportivo, di conseguenza il suo intervento è limitato alle sole situazioni di reale pericolo. Oltre a ciò, l’adozione di ruote foniche a 48 denti, dei nuovi compattissimi sensori e contando sulla maggior velocità di intervento delle attuali valvole modulatrici, è stato possibile ridurre al minimo la pulsazione della leva al manubrio, che è pressoché impercettibile. Il nuovo ABS, inoltre, incorpora anche una strategia antiribaltamento, che monitora il sollevamento della ruota motrice. Da non dimenticare, inoltre, che la KTM ha previsto la possibilità di escludere l’ABS, attraverso un pulsante, per quando il pilota desideri guidare in tutta libertà e autonomia.
Per adattare la moto alle modifiche ciclistiche è stata cambiata leggermente la taratura delle sospensioni, che restano, ovviamente le WP pluriregolabili.
La forcella ha visto aumentare leggermente il livello dell’olio, per offrire una risposta più sostenuta verso il fine corsa, mentre l’ammortizzatore ha una molla leggermente più dura, sia per consentire una dinamica più sportiva nella guida a solo, che per incrementare la possibilità di regolazione nell’uso in coppia e con i bagagli.

13.000 EURO, PRONTA A MARZO
La versione 2011, inoltre, è accessoriata con paramani di serie, luci di emergenza, parabrezza, presa a 12 Volt e gli attacchi per le valigie.
La 990 SMT sarà disponibile in tre colori: il classico "Orange" KTM, "Black" e "White", tutte con finitura
in vernice lucida che dona un tocco di raffinatezza.
La moto sarà disponibile da marzo 2011 presso i concessionari ufficiali KTM Italia al
prezzo di 13.000 euro franco concessionario. Facendo un rapido controllo incrociato con i listini delle avversarie di categoria, ci si rende presto conto del fatto che la 990 SMT ABS è anche una moto offerta a buon mercato.

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Novità , bicilindriche , supermoto , turismo , intermot2010 , viaggi


Top