Attualità e Mercato

pubblicato il 1 febbraio 2011

Parcheggio sul marciapiede: 38 euro

Nel 2011, la multa per le moto non è cambiata. Attenti alle bufale

Parcheggio sul marciapiede: 38 euro

Divieto di sosta per le due ruote: una "storia infinita" e mai chiara? Forse, ma noi proviamo comunque a semplificarla.
Sino a luglio 2010, si pagavano 78 euro, a prescindere dal veicolo in sosta non consentita; dal 13 agosto, invece, in precise situazioni, la multa è di 38 euro per i ciclomotori e i motoveicoli a due ruote. Ma è cambiato qualcosa nel 2011, con l’aumento generalizzato biennale delle sanzioni? No. Ci sono diverse bufale che circolano, del tipo: la multa è salita da 38 euro a 39 dal 1° gennaio 2011.

COME STANNO LE COSE
In realtà, la multa per divieto di sosta delle due ruote è invariata. Infatti, quella disposizione (articolo 158, comma 5 del Codice della strada) è stata introdotta da meno di due anni: ad agosto 2010, con la legge n. 120. La prova: lo stesso Decreto Interministeriale che dispone l’adeguamento biennale delle multa, nella tabella II allegata, ha escluso l’articolo 158, commi 5 e 6 (limitatamente alle violazioni commesse con ciclomotori e motoveicoli a due ruote), dall’aumento Istat.

PER OGNI DÌ
Ricordiamo che le sanzioni di 38 euro si applicano per ciascun giorno di calendario per il quale si protrae la violazione. Se lasciate in sosta vietata il mezzo per più giorni, non ve la cavate con 38 euro.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , codice della strada


Top