Sport

pubblicato il 28 gennaio 2011

WSBK: Completati i test BMW a Eastern Creek

Corser e Haslam soddisfatti del lavoro svolto

WSBK: Completati i test BMW a Eastern Creek
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • WSBK 2011: Test BMW Motorrad Motorsport a Eastern Creek - anteprima 1
  • WSBK 2011: Test BMW Motorrad Motorsport a Eastern Creek - anteprima 2
  • WSBK 2011: Test BMW Motorrad Motorsport a Eastern Creek - anteprima 3
  • WSBK 2011: Test BMW Motorrad Motorsport a Eastern Creek - anteprima 4
  • WSBK 2011: Test BMW Motorrad Motorsport a Eastern Creek - anteprima 5
  • WSBK 2011: Test BMW Motorrad Motorsport a Eastern Creek - anteprima 6

Mentre sono in corso i Test IMS a Portimao, il Team BMW Motorrad Motorsport ha preferito condurre dei test privati in Australia a Eastern Creek.
Se in questi giorni il resto dei piloti ha incontrato pioggia, vento e freddo a Portimao, Corser e Haslam hanno dovuto fare i conti con il caldo. Durante i primi due giorni di prove, infatti, l’atmosfera in Australia raggiungeva i 40° tutti i giorni e l’asfalto i 60°. Solo al terzo giorno la temperatura è scesa fino a 28° permettendo di girare senza troppo affanno.
Nell’arco dei tre giorni di test, i piloti BMW hanno percorso un totale di 1.453 km, e ora si sposteranno a Phillip Island per proseguire i test il 2 e 3 febbraio.

IL PROGRAMMA: SETUP SUI CIRCUITI SCIVOLOSI
Il Team BMW Motorrad Motorsport ha deciso di disertare i test ufficiali di Portimao, per concentrarsi sullo sviluppo di un setup ciclistico per le gare sui circuiti con poco grip. La scelta si è dimostrata azzeccata, perché il caldo di Eastern Creek ha reso la pista scivolosissima, consentendo di raggiungere gli obiettivi prefissati.
Oltre allo sviluppo del giusto setup ciclistico, i piloti hanno proseguito il testing di nuove mappature per il motore per definire quelle corrette per la prima parte della stagione.
I test sono stati proficui, visto che i tempi sono rapidamente scesi ai limiti del circuito. Troy Corser ha infatti fissato un nuovo record sul giro di 1:29,5, mentre Haslam ha girato fino a 1:30,5.

LA PAROLA AI PILOTI
Troy Corser: "Sono molto contento dei progressi fatti sulla mia moto. Abbiamo lavorato sull’elettronica, sul traction control, e sull’aderenza al retrotreno. In ogni area abbiamo avuto dei buoni miglioramenti, e ho provato anche alcune diverse geometrie di telaio e setting forcella. I tempi sul giro sono migliorati man mano che miglioravamo la moto e anche le condizioni del circuito miglioravano. Il tempo che ho fatto segnare con facilità è davvero molto buono per questa pista. Penso che con ciò che abbiamo imparato qui siamo molto ben preparati per la prossima settimana di test a Phillip Island. E’ stato bello tornare a Eastern Creek, visto che dall’ultima volta che sono stato qui sono passati ben 18 anni".

Leon Haslam: "Abbiamo lavorato principalmente sull’elettronica, cercando di entrare in sintonia con essa. Ci siamo concentrati anche molto sul setup della ciclistica in modo da avere un buon setting di base, visto che in condizioni meteo tanto calde la moto si comporta molto diversamente. Abbiamo fatto davvero molte prove diverse e la moto migliora sempre. Sono sicuro che il Team darà il 100% per far sì che tutto funzioni al meglio.
Non vedo l’ora di fare i prossimi test a Phillip Island, visto che è il circuito su cui si apre il Campionato, e lì sappiamo quali devono essere i tempi che dobbiamo fare. Sono davvero ansioso che inizi la stagione, perché i test sono una cosa, ma gareggiare è tutt’altro affare! L’unica cosa che vuoi fare è scendere in pista e correre! Per fortuna non c’è molta attesa, visto che tra meno di un mese si inizia! Fisicamente mi sento molto bene e il mio trainer sta per raggiungermi in Australia per allenarmi ancora prima dell’inizio delle gare"
.

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Sport , quadricilindriche , pista , superbike , gare , piloti


Top