Sport

pubblicato il 28 gennaio 2011

Jack Sheppard chiama, Beta Risponde

Diciassette anni, inglese, entra a far parte della squadra Italiana

Jack Sheppard chiama, Beta Risponde
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Beta Evo 125, 250, 290 2T my 2011 - anteprima 1
  • Beta Evo 125, 250, 290 2T my 2011 - anteprima 2
  • Beta Evo 125, 250, 290 2T my 2011 - anteprima 3
  • Beta Evo 125, 250, 290 2T my 2011 - anteprima 4
  • Beta Evo 125, 250, 290 2T my 2011 - anteprima 5
  • Beta Evo 125, 250, 290 2T my 2011 - anteprima 6

Il diciassettenne inglese Jack Sheppard, lo scorso anno si è portato a casa il secondo posto nel campionato del mondo SPEA FIM Youth Trial. Si è trattato per il giovane pilota della prima prova internazionale, completata con il supporto dell’assistenza Beta del Top Trial Team, gestito da Michele Bosi.

Le doti di questo teenager sono notevoli: nel 2010 si è aggiudicato anche il secondo posto nei campionati europeo e inglese e il suo obiettivo per il 2011 è quello di raggiungere il 1° posto (magari in tutti e tre i trofei citati)… questa volta in sella ad una EVO 125 gara preparata ad hoc direttamente presso la sede italiana della Beta.

A seguirlo sul campo sarà l’importatore britannico di Beta, John Lampkin (vi dice nulla il suo cognome?). Gli impegni in patria saranno per Jack molteplici: British Expert Championship, Scottish Six Days Trial e gli altri eventi nazionali ai quali parteciperà Beta U.K.
Agli impegni in Casa Sheppard aggiungerà quelli internazionali, in primis tutti i round del 2011 SPEA FIM Youth Trial World Championship. E ancora l’Europeo e tutti gli appuntamenti che la già fitta agenda gli consentirà.

Jack riceverà la sua Beta la prossima settimana, una EVO 125 gara, con la quale potrà familiarizzare un paio di giorni con test previsti nello Yorkshire. La sua formazione riprenderà subito dopo in Spagna, alla quale si uniranno gli altri piloti Beta James Dabill e Jack Challoner, quest’ultimo assistito dal Top Trial Team. Il giovane trio inglese sfrutterà al meglio il clima mite della regione tra Barcellona e Andorra.
L’ottimismo intorno a Sheppard è dettato anche dalla stretta relazione che lui ha imbastito con la "leggenda del trial" Dougie Lampkin, la cui consulenza, soprattutto nelle prime fasi di una carriera, ha un valore incalcolabile.
"Vorrei cogliere l'occasione per ringraziare Michele Bosi e il Top Trial Team per l’aiuto ricevuto lo scorso anno e ringraziare anche John Lampkin per l’opportunità offertami quest’anno – ha detto Jack - per questa incredibile opportunità. Ho intenzione di spendere i prossimi due mesi per prepararmi ad affrontare la stagione 2011. Voglio "rimborsare" chi ha creduto in me con i migliori risultati".

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Sport , gare , fuoristrada , trial , piloti


Top