Eventi

pubblicato il 25 gennaio 2011

Cinghiali d'Inverno: al via la 3° edizione

Il primo week-end di marzo, in Toscana

Cinghiali d'Inverno: al via la 3° edizione
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Cinghiali D\'inverno Terza Edizione - anteprima 1
  • Cinghiali D\'inverno Terza Edizione - anteprima 2
  • Cinghiali D\'inverno Terza Edizione - anteprima 3
  • Cinghiali D\'inverno Terza Edizione - anteprima 4
  • Cinghiali D\'inverno Terza Edizione - anteprima 5
  • Cinghiali D\'inverno Terza Edizione - anteprima 6

Un raduno in inverno… ai motociclisti "meno" duri e puri, potrà sembrare una pazzia, ma per i "veri" che non si fermano d’avanti a freddo o pioggia, è soltanto un ulteriore plus, un’altra bella e "giustificatissima scusa" per tirare fuori la moto dal garage, fare il pieno e partire!
Cinghiali d’Inverno è dunque un motoraduno che si rivolge ai motociclisti che desiderano godersi la moto anche se la stagione estiva è lontana, fare nuove amicizie e incontrarne di nuove.
Si svolgerà il primo week-end di marzo, ovvero da venerdì 4 a domenica 6 marzo, e vista la vicinanza con l’8 marzo, la Festa della Donna, a queste sarà dedicata particolare attenzione. Le prime sei iscritte al momento, sono proprio del Gentil sesso, e ovviamente sarà data loro la priorità per i posti letto.

FARA’… "FRESCHINO"
Per mettere subito in chiaro le cose, basta aprire il sito di Cinghiali d’Inverno per capire cosa vi aspetta. La prima cosa che noterete è un logo carinissimo, che manco a dirlo, è un disegno di una testa di un cinghiale, animale tanto brutto quanto prelibato a tavola, di cui il luogo è fornito (il raduno si svolgerà infatti in Toscana, Grosseto, e più precisamente a Sorano). Contemporaneamente dagli altoparlanti si inizia a udire il suono del vento, che con le immagini che contornano la testa del cinghiale (neve!), già fanno venire il primo brivido di freddo. La "mazzata" finale poi, arriva quando partono i canti russi; si iniziano già a sentire le punte delle dita fredde!
Cinghiali d’Inverno non vuole certo essere un’imitazione o un anti Elefantentreffen o Pinguinos, ma solo un raduno di appassionati delle due ruote o massimo tre.
Tra l’altro, non v’è alcun obbligo d’iscrizione né di alcuna appartenenza a motoclub o federazioni.

LA SERA, TUTTI INTORNO AL FUOCO
La meravigliosa Maremma accoglierà dunque questa terza edizione di questo simpatico raduno organizzato dallo staff di Stradanova. Location d’eccezione sarà l’agriturismo biologico di Sant’Egle, che metterà a disposizione dei partecipanti lo spazio per piantare le tende, i bagni e il servizio di ristorazione. Naturalmente, sarà possibile anche alloggiare nell’agriturismo stesso, ma volete mettere l’emozione e la poesia di stare tutti intorno al fuoco? Inevitabilmente si creerà quell’atmosfera di amicizia, sempre grazie alla passione per la moto.

IL PROGRAMMA
Novità per quest’edizione sarà la serata del venerdì. Alle ore 18.00 si apriranno le iscrizioni, per poi iniziare circa un’ora e mezza dopo la cena.
Per la giornata di sabato si inizierà alle 9.30 e sarà possibile avere due opzioni. La prima è di incontrarsi alle ore 9.30 al piazzale del casello di Firenze Sud, dove sarà possibile partecipare a un percorso offroad che si snoderà su tracciati panoramici scorrevoli, naturalmente adatti alle grosse bicilindriche e con qualche breve tratto di asfalto. Il percorso prevederà la creazione di un gruppo di viaggio, e sarà dunque necessaria la puntualità e la voglia di viaggiare insieme.
L’altra possibilità, sarà quella di arrivare in agriturismo alla stessa ora, dove saranno poi presenti due itinerari stradali di media lunghezza che potrete utilizzare per esplorare la Maremma nella giornata, quest’ultimi, tracciati dalle guide di Stradanova.
Alle ore 11:00, ci sarà l’apertura del punto ristoro, curato dalla Locanda della Gola. Dopo una giornata all’insegna della compagnia, alle 19:30 ci sarà l’inizio della festa e la cena, con un’ora dopo la lotteria.

Per la giornata di domenica 6 marzo, invece, il punto di ristoro aprirà alle 7:30. Alle ore 10:00 prenderà luogo uno splendido giro in moto sul monte Amiata con rispettivo bagno alle terme, tanto per scaldarsi un po’. Alle ore 14:00, subito dopo l’aperitivo, ci sarà il pranzo di chiusura evento con prodotti eno-gastronomici maremmani presso la Locanda della Gola, per poi concludere con i saluti finali.
Abbordabilissimi i prezzi: il pranzo costa 15 Euro e include primo piatto, dolce fatto in casa, acqua e vino, mentre le cene vengono 30 Euro e constano in salumi e formaggi della Maremma, ravioli fatti a mano cacio e pepe, cinghiale al buglione, verdure bio di Sant'Egle e come citano sul sito, "dolce parecchio bono!". Le colazioni vengono 5 Euro e includono buffet bio con torte, pane e marmellate, tutto fatto in casa, mentre l’aperitivo/pranzo di domenica costa 15 Euro e consta in degustazione di prodotti locali e vino.
Cosa costa un calice di vino al bicchiere? Solo 50 centesimi!
Se poi deciderete di pre-iscrivervi, con 60 Euro avrete i due pranzi, una cena, una colazione e una maglietta o una patch in vero cinghiale in omaggio.
Concludiamo con una nota. Gli organizzatori tengono a precisare che i Cinghiali d’Inverno non è una motocavalcata offroad, e dunque non è ammessa la partecipazione di moto da enduro specialistiche, né di partecipanti con moto sul carrello, e che il luogo del raduno si può raggiungere sia onroad (con bellissime strade emozionanti per paesaggi e guida) sia offroad da qualsiasi direzione voi proveniate.

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Eventi , raduni , turismo , viaggi , inverno in moto


Top