Attualità e Mercato

pubblicato il 19 gennaio 2011

Moto Morini: 45 moto nuove per pagare i debiti

Un'iniziativa del curatore fallimentare per racimolare soldi

Moto Morini: 45 moto nuove per pagare i debiti

La notizia è di un paio di giorni addietro: secondo Repubblica, Piero Aicardi, curatore fallimentare del marchio Moto Morini avrebbe elaborato una semplicissima strategia per racimolare un po’ di liquidi che serviranno a pagare parzialmente i creditori. L’idea è di riaprire la fabbrica giusto per il tempo necessario ad assemblare con i pezzi rimasti in azienda, 45 motociclette da vendersi a prezzi stracciati.

16 SCRAMBLER E 29 GRANPASSO
A quanto pare, ci sarebbero ricambi a sufficienza per costruire 16 Scrambler e 29 Granpasso; di queste, solo sette avranno il telaio giallo proposto all’ultima uscita in pubblico della Morini all’Eicma 2009, sulla Granferro, mai andata in produzione. Incaricati della costruzione saranno alcuni degli operai in cassa integrazione, che verranno richiamati in azienda giusto per il tempo necessario ad ultimare le moto.

Nelle intenzioni di Aicardi, ci sarebbe la vendita di queste moto, ovviamente prive di qualsiasi forma di garanzia, a prezzi che oscillano tra i 6.300 e i 7.100 euro. Ci si aspetta che l’iniziativa abbia un successo istantaneo, visto che, con ogni probabilità, questi 45 pezzi saranno gli ultimi in assoluto ad essere realizzati e i collezionisti faranno a botte per accaparrarsene uno. Già lo scorso anno, infatti, quando il curatore fallimentare mise in vendita le 250 moto che giacevano nei magazzini, la “svendita” riscosse un ottimo successo permettendo ad Aicardi di recuperare un po’ di denaro.

A MARZO L’ASTA
Ma quale sarà il futuro, (se ci sarà), della Moto Morini? La scorsa estate si era fatta avanti la Nuova Garelli di Paolo Berlusconi, con un’offerta d’acquisto, poi rifiutata dai sindacati. Di conseguenza a Marzo di quest’anno marchio e stabilimento andranno all’incanto al miglior offerente.


Nuovo commento 3 Commenti

1

patetici

Antonio

Pubblicato il 19/01/2011 alle 22:23

Perchè non citate la fonte delle vostre notizie copiate? Siete come tutti gli altri, giornalai da 4 soldi

2

che tristezza

il corvo

Pubblicato il 20/01/2011 alle 11:22

un marchio storico finire così, ... magari in mano ai cinesi come Benelli

3

Grazie al Sindacato

menix

Pubblicato il 19/04/2011 alle 02:35

Copiato o no, emerge una amara verità che affligge non solo i costruttori di auto/moto e gli imprenditori coraggiosi. Come è possibile che ancora i sindacalisti condizionino strategie aziendali e minino competitività e occupazione in un momento così difficile. Di traverso sempre e comunque, pur di mantenere privilegi e potere...alla faccia di lavoratori e italianità che come in questo caso...realizzava prodotti d'eccellenza e non ha solo potuto competere con gli investimenti che premiano i colossi Bmw, Ducati, etc. Spero che Moto Morini prosegua nel percorso e con il bello spirito che l'ha contraddistinta ieri ed oggi, altre case gloriose...hanno fatto le stesse esperienze...buona fortuna!!

Iscriviti alla Community

Scrivi un commento

Condizioni d'uso
Top