Attualità e Mercato

pubblicato il 18 gennaio 2011

Patentino: sì alla prova pratica

Va fatta su un circuito chiuso

Patentino: sì alla prova pratica

Se in Italia c’è una norma maledettamente complicata, è quella che regola il conseguimento del patentino per guidare i cinquantini. Per di più, ci si mette anche la burocrazia a fare uno strano tira e molla sulle novità che riguardano quella mini licenza di guida. In un primo momento, pareva infatti che la prova pratica per portarsi a casa il patentino del ciclomotore fosse destinata ad arrivare nel 2013. Adesso, invece, sta per arrivare un Decreto del Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture: stabilirà i criteri per la prova pratica. In sostanza, saranno indicate le varie esercitazioni in cui il candidato dovrà cimentarsi senza perdere la bussola.

MILLEPROROGHE "CLEMENTE"
In sintesi, il Decreto Milleproroghe 2011 ha rinviato al 1° aprile 2011 e non al 2013 l’avvento della prova pratica. E per le microcar? La questione è delicatissima, visti anche i numerosi incidenti mortali che le vedono protagoniste: tutto è ancora da decidere. Probabilmente, il giro di vite (che noi auspichiamo) arriverà: prova pratica abbastanza severa per guidare i quadricicli leggeri.

UNA CHICCA
Ma OmniMoto.it va oltre e vi regala una chicca: la prova pratica per il patentino andrà condotta, proprio come per le patenti A, su circuito chiusi. Che si trovano presso le motorizzazioni. In alternativa, un’autoscuola può farsi il suo circuito: serve l’omologazione (su uno spazio chiuso) come pista per lo svolgimento dell'esame.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , sicurezza


Top