Sport

pubblicato il 17 gennaio 2011

BMW Italia Superbike Team 2011: Pronti al raddoppio

Presentato a Monza il Team italiano per la Superbike e Superstock 2011

BMW Italia Superbike Team 2011: Pronti al raddoppio
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • BMW Motorrad Italia Superbike Team 2011 - anteprima 1
  • BMW Motorrad Italia Superbike Team 2011 - anteprima 2
  • BMW Motorrad Italia Superbike Team 2011 - anteprima 3
  • BMW Motorrad Italia Superbike Team 2011 - anteprima 4
  • BMW Motorrad Italia Superbike Team 2011 - anteprima 5
  • BMW Motorrad Italia Superbike Team 2011 - anteprima 6

Monza – E’ stato presentato oggi a Monza il Team BMW Motorrad Italia Superbike Team. Come vi avevamo già anticipato in passato, la filiale italiana della Casa bavarese ha raddoppiato il suo impegno per il 2011 e sarà schierata sia nella Superstock, Classe nella quale è chiamata a bissare il successo della scorsa stagione, che nella Superbike, dove sbarca con una coppia di piloti di tutto rispetto.

UN PIZZICO DI SCARAMANZIA
Stessa location, stessi partecipanti della scorsa presentazione, avvenuta un anno addietro… "Un pizzico di scaramanzia non guasta… - esordisce Andrea Buzzoni, Direttore della divisione moto della filiale italiana, sorridendo - Io ho indossato anche lo stesso vestito dello scorso anno, e i risultati li avete visti tutti". Sì, perché il successo che il Team BMW Italia Superstock nel 2010 è stato così schiacciante che la BMW Italia per il 2011 ha deciso di raddoppiare l’impegno. Già nello scorso autunno vi avevamo ventilato la possibilità che il Team sbarcasse in Superbike, e ora che tutto è definito al 100% il team è stato presentato alla stampa.

BADOVINI E TOSELAND: OBIETTIVO VITTORIA
Il programma del BMW Italia Team è decisamente ambizioso e lo testimonia non solo la riconferma di Ayrton Badovini, il piemontese che quest’anno ha stravinto in Superstock, ma l’ingaggio di un altro pilota di grande talento, il due volte Campione del Mondo James Toseland.
Due piloti forti e motivati, quindi, ingrediente necessario per puntare a risultati al top. Cosa desiderare di più? Un Team di primo piano. E’ proprio per questo che la struttura di Serafino Foti si è allargata, e in questo un piccolo ringraziamento la BMW lo deve proprio alla Ducati, che non parteciperà ufficialmente al Campionato 2011.
Sì perché ciò ha comportato che la Feel Race la struttura di Daniele Casolari, a cui da anni la Ducati affidava la gestione delle moto e la logistica, si trovasse disponibile sul mercato. L’accordo è stato presto trovato e la struttura nei dintorni di Bologna si occuperà della gestione delle moto.

ZANETTI E BARRIER: OBIETTIVO MONDIALE BIS
Tutto ciò, ovviamente, non andrà a discapito del Team Superstock, che parteciperà al mondiale con due moto. Inizialmente si disse che nella Stock si sarebbe corso con un solo pilota, ma poi la BMW Italia ha deciso di riconfermare l’impegno e schierare due moto. I piloti sono Lorenzo Zanetti, un giovanissimo che si sta mettendo in grande evidenza, e Sylvain Barrier, francese che ha concluso la scorsa stagione al sesto posto in classifica, già in sella ad una S1000RR.

BERNHARD GOBMEIER
Il nuovo direttore delle attività racing di BMW, Bernhard Gobmeier, ha partecipato al lancio del Team italiano, e ciò la dice lunga sull’importanza che va via via assumendo la filiale "nostrana" della Casa dell’Elica.
Il direttore ha commentato: "Il progetto della BMW Italia è molto eccitante e sono sicuro che avere due Team forti impegnati nello stesso campionato permetterà alla nostra moto di crescere ancor più velocemente. Ciò è fondamentale per noi, poiché il nostro obiettivo è di raggiungere velocemente il successo. Fin dai primissimi test di Portimao abbiamo visto che lo scambio di esperienze e dati tra le due squadre ci offre delle grandi possibilità di miglioramento.
Le moto avranno la stessa configurazione tecnica a inizio stagione. Motore ed elettronica saranno gli stessi, poi nell’arco della stagione sarà, ovviamente, il Team tedesco ad avere le prime evoluzioni, che poi saranno rese disponibili anche per il Team italiano non appena saranno rese definitive e collaudate. Oltre a ciò, ci tengo a ricordare che a Monaco ci saranno alcuni ingegneri dell’ufficio tecnico appositamente dedicati al rapporto con il Team Italiano."


ANDREA BUZZONI: DUE RECORD PER BMW ITALIA
Il direttore di BMW Italia Moto ha colto l’occasione per fare un piccolo excursus storico dell’esperienza agonistica 2010 e per presentare la nuova sfida: "L’arrivo della BMW S 1000RR, prima supersportiva pura di casa BMW ha reso necessario sviluppare delle strategie di comunicazione ad hoc per questa moto, e i campi di gara costituiscono ancora il miglior veicolo per promuovere questo genere di moto.
Se a questo aggiungiamo la grande tradizione sportiva italiana, è facile capire che è qui che si sarebbero poste le basi giuste per il debutto nelle competizioni della nostra filiale. La BMW Italia, infatti, si può fregiare nel 2010 di ben due record:l’aver conquistato il primo titolo internazionale di velocità per BMW, e l’aver raggiunto la prima posizione in Italia nel mercato moto. Ho voluto fortemente questa squadra e ho lavorato in prima persona per la realizzazione del progetto Superbike e se tutto sta andando come previsto devo ringraziare la squadra e soprattutto il direttore generale Hendrik von Kuenheim che ha creduto nel progetto"
.

DANIELE CASOLARI: FEEL RACING
"La Feel Racing è inserita in Superbike da ormai vent’anni e le nostre competenze sia in ambito tecnico che organizzativo sono di primissimo piano. Quando la Ducati ha dichiarato di non voler proseguire l’attività ufficiale in Superbike, abbiamo cercato di tenere unito il gruppo che avevamo formato in tanti anni di gare e le intenzioni della BMW Italia ce lo hanno permesso. E’ vero che per tanti anni abbiamo lavorato solo su moto bicilindriche, ma penso che la nostra esperienza sia ormai tale da permetterci di agire con successo anche sui quattro cilindri.
I primi test di Portimao ci sono serviti per rodare sia le moto che la struttura, ora torneremo in Portogallo per i prossimi Test e per verificare sul campo la bontà delle modifiche attuate".


SERAFINO FOTI: PARLA IL TEAM MANAGER
Serafino Foti non ha bisogno di presentazioni; l’ex pilota italiano ha dimostrato negli anni doti di management pari e forse anche superiori al suo talento in pista. Questo il suo commento: "Tutta la squadra è fortemente motivata per questa nuova sfida. Abbiamo due piloti fortissimi che ci porteranno grandi soddisfazioni, sono sicuro, ma ci sarà da lavorare durissimo. Dopo i primi test di Portimao abbiamo fatto esperienza con le nuove moto e ora ritorniamo in Algarve per verificare i lavori fatti durante l’inverno."

AYRTON BADOVINI: MOTIVAZIONE AL MASSIMO
Chi conosce Badovini da tempo sicuramente ricorderà di averlo visto oggi carico e maturo come non mai. Il forte pilota piemontese ha acquisito sicurezza e motivazione grazie alla vittoria del titolo e si presenta davvero carico per il 2011: "Andrea Buzzoni e Serafino Foti mi avevano promesso in prima persona che avrebbero fatto di tutto per portarmi in Superbike. Io ho dato fede alle loro promesse e ho rinunciato ad offerte molto interessanti che mi venivano da più parti. Oggi so di aver fatto bene, e non vedo l’ora di ricambiare la loro fiducia.
Ho già corso in Superbike in passato e so quanto sia dura la lotta durante le gare e quanto sia alto il livello, ma so anche che è importantissimo avere alle spalle una squadra forte, e oggi so si averla. Mi sento all’altezza della situazione e spero proprio di togliermi delle belle soddisfazioni!"
.

JAMES TOSELAND: NON PIU’ GIACOMINO
"La stagione 2010 è andata così così per via dei tanti problemi fisici che ho avuto. Dopo la prima gara, infatti, ho sempre corso in condizioni fisiche precarie e i risultati sono mancati. Per il 2011 sono carico e sono davvero molto felice di essere entrato in questa squadra, perché molti dei ragazzi che ho trovato qui sono gli stessi con i quali ho vinto il mio primo titolo mondiale con la Ducati. La S 1000RR è stata sviluppata molto bene da Troy Corser e sono sicuro che andremo forte fin da subito. Il primo test che abbiamo fatto è stato rovinato dalla pioggia, e quindi non vedo l’ora di tornare in sella a Portimao la prossima settimana".

C’è spazio ancora per una battuta: Ah, una cosa – ride guardando Giovanni Di Pillo - , ormai ho compiuto trent’anni… chiamatemi Giacomo, non più Giacomino!


freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • BMW Motorrad Italia Superbike Team - Lorenzo Zanetti e Sylvain Barrier - anteprima 1
  • BMW Motorrad Italia Superbike Team - Lorenzo Zanetti e Sylvain Barrier - anteprima 2
  • BMW Motorrad Italia Superbike Team - Lorenzo Zanetti e Sylvain Barrier - anteprima 3
  • BMW Motorrad Italia Superbike Team - Lorenzo Zanetti e Sylvain Barrier - anteprima 4
  • BMW Motorrad Italia Superbike Team - Lorenzo Zanetti e Sylvain Barrier - anteprima 5
  • BMW Motorrad Italia Superbike Team - Lorenzo Zanetti e Sylvain Barrier - anteprima 6
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • BMW S1000RR STK 2011 - anteprima 1
  • BMW S1000RR STK 2011 - anteprima 2
  • BMW S1000RR STK 2011 - anteprima 3
  • BMW S1000RR STK 2011 - anteprima 4
  • BMW S1000RR STK 2011 - anteprima 5
  • BMW S1000RR STK 2011 - anteprima 6
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • BMW Motorrad Italia Superbike Team - Ayrton Badovini e James Toseland - anteprima 1
  • BMW Motorrad Italia Superbike Team - Ayrton Badovini e James Toseland - anteprima 2
  • BMW Motorrad Italia Superbike Team - Ayrton Badovini e James Toseland - anteprima 3
  • BMW Motorrad Italia Superbike Team - Ayrton Badovini e James Toseland - anteprima 4
  • BMW Motorrad Italia Superbike Team - Ayrton Badovini e James Toseland - anteprima 5
  • BMW Motorrad Italia Superbike Team - Ayrton Badovini e James Toseland - anteprima 6
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • BMW S1000RR SBK - anteprima 1
  • BMW S1000RR SBK - anteprima 2
  • BMW S1000RR SBK - anteprima 3
  • BMW S1000RR SBK - anteprima 4
  • BMW S1000RR SBK - anteprima 5
  • BMW S1000RR SBK - anteprima 6

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Sport , quadricilindriche , supersport , pista , superbike , piloti


Top