Attualità e Mercato

pubblicato il 12 gennaio 2011

Rca, l'affondo degli agenti assicurativi

Il Sindacato nazionale agenti di assicurazione chiede nuove norme contro il caro-tariffe

Rca, l'affondo degli agenti assicurativi

A fine 2010 è sceso in campo l’Isvap (l’Istituto che vigila sulle Assicurazioni) con proposte concrete per ridurre del 18% le tariffe Rca; poi è stata la volta del Ministro dello Sviluppo Economico, Paolo Romani, che intende intervenire affinché le Rca calino; e adesso, col solito spirito combattivo, dice la sua lo Sna, il Sindacato Nazionale Agenti di Assicurazione. Anche perché può succedere che motociclisti (e automobilisti) individuino nell’intermediario assicurativo il responsabile del caro-prezzi, quando l’agente è un mero tramite, il quale si attiene alle Rca depositate dalle Compagnie rappresentate.

NO ALL’ELUSIONE
Per cominciare, lo Sna condivide l’indagine Isvap sul comportamento elusivo dell’obbligo a contrarre tenuto dalle Compagnie che controllano il mercato al Sud d’Italia: tariffe spropositate per far scappare i guidatori, con tanto si disdetta massiva. Per non parlare della chiusura di agenzie e di uffici liquidazione sinistri, a dimostrazione che molte Imprese intendono abbandonare il Meridione.

OBIETTIVO, CONCORRENZA
Lo Sna sottolinea l’importanza che ci sia vera concorrenza fra le Assicurazioni, cosa che "in Italia non avviene per via della forte concentrazione della raccolta assicurativa: le prime cinque Compagnie incassano il 70% dei premi assicurativi", senza dimenticare "le partecipazioni societarie incrociate e la moltiplicazione di incarichi a manager che siedono negli organismi direttivi di Imprese che dovrebbero essere tra loro concorrenti".

ORA È UN’INCOGNITA
Resta da vedere come reagirà davvero il Governo di fronte alle sollecitazioni che provengono da più parti: ci sarà davvero un intervento per abbassare le tariffe Rca? La faccenda scotta, anche perché si calcola che in certe zone del Sud un veicolo su tre sia privo di copertura assicurativa: auto e moto che si trasformano in mine vaganti.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , codice della strada , assicurazione


Top