Sport

pubblicato il 4 gennaio 2011

Dakar 2011: a tutto Despres!

Nella seconda giornata Cyril Despres, stacca subito gli avversari

Dakar 2011: a tutto Despres!
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Dakar 2011 - Tappa 3 - anteprima 1
  • Dakar 2011 - Tappa 3 - anteprima 2
  • Dakar 2011 - Tappa 3 - anteprima 3
  • Dakar 2011 - Tappa 3 - anteprima 4
  • Dakar 2011 - Tappa 3 - anteprima 5
  • Dakar 2011 - Tappa 3 - anteprima 6

La Dakar 2011 entra nel vivo. Dopo avervi accennato alla penalizzazione di Faria, che ha portato Despres al comando della gara e dunque alla vittoria della seconda tappa di domenica, nella giornata di ieri il pilota francese del Team Red Bull KTM ha conquistato la seconda vittoria in speciale.
Despres è dunque partito con una vittoria di tappa in tasca decisamente inaspettata (l’ha saputo la sera prima), e con la responsabilità di aprire la strada ancora una volta.
Da campione quale è, è riuscito ha partire primo e a concludere come tale, arduo compito in questo tipo di competizioni, e chiave del successo nei rally-raid.

La seconda giornata, Còrdoba - San Miguel de Tucumàn, ha visto 400 Km di stage totale, con una speciale nella norma, 300 Km in cui Despres non solo è risultato primo come accennato, ma ha portato a casa la sua 25° tappa della sua carriera in una Dakar.
Il confronto diretto è con il solito Marc Coma (KTM MRW Rally Factory Team), che ha concluso secondo con un ritardo di 1’49", mentre terzo, è stato il francese del Team Casteu Elf Sherco, David Casteu, con un ritardo di 3’46". Proprio quest’ultimo, dopo una partenza appena discreta, è stato uno dei più veloci nella parte finale della speciale.
Solo quarto il pilota del Team Giofil Aprilia, Fancisco "Chaleco" Lopez, e quinto il pilota BMW, Gonçlaves.

Il rider più in difficoltà è lo svedese secondo classificato nella precedente edizione, Pal Anders Ullevalseter che così esclama scherzando: "Mi manca la mia 690!". In effetti lo svedese in classifica è solo 29°, un risultato pessimo per un pilota del suo livello, ma c’è ancora tempo.
Anche da Jordi Viladoms (Team Yamaha Racing France Ipone), ci si aspetta qualcosa di più, dato che in classifica è solo quattordicesimo.

TERZO GIORNO: SAN MIGUEL TUCUMAN – SAN SALVADOR
La tappa di oggi, terzo giorno di gara (e quarta prova cronometrata) è in pieno svolgimento mentre leggete questo, è partita da San Miguel e arriverà a San Salvador de Jujuy, una tappa impegnativa, visti gli oltre 231 Km di trasferimento e ben 521 Km di speciale, dove i piloti stanno incontrando canyon del deserto e le ultime piste di terreno prima di addentrarsi in una fitta foresta.

LE DICHIARAZIONI
Cyril Despres: "Uno slalom gigante da 300 Km con salti!" – scherza Cyril – "Era pieno di curve e molto scivoloso, è stato un po' come lo sci". Il campione ha poi aggiunto: "Ho notato che al punto di rifornimento, avevo preso quasi un minuto in meno rispetto a Coma. Mi sentivo bene, così ho deciso di attaccare un po' nella seconda parte, anche se sono stato attento a guardare oltre le mie ruote. La cosa più importante è trovare un buon ritmo e avere il giusto feeling. Per il momento, è richiesta molta concentrazione in sella".

Francisco Lopez: "Oggi era una tappa molto veloce, con poca navigazione. Ho avuto molte difficoltà a superare Street, sono stato nella sua polvere per oltre trenta chilometri. Comunque è stato un ottimo inizio, la mia Aprilia va alla perfezione e non vedo l'ora di arrivare sui terreni sabbiosi, dove il nostro bicilindrico sarà certamente avvantaggiato. L'importante è procedere giorno dopo giorno, domani la Speciale sarà molto lunga e si entrerà nel vivo della gara".

CLASSIFICA GENERALE
La classifica generale vede al momento Despres al comando con 5h 17 min e 42 secondi, secondo è Marc Coma con un ritardo di 2’35", e terzo Faria a 6’13". Quarto è il cileno Lopez, ancora in fase di "riscaldamento", dato che solitamente da il meglio di sé dopo metà gara, e quinto Gonçlaves su BMW. Sesto è Casteau su Sherco e settimo, nonché da tener d’occhio, lo statunitense Street su Yamaha.
Attualmente sono dunque tre le KTM in testa, ma il duello tra Aprilia, BMW, Sherco e Yamaha è apertissimo. Il nostro Boano è attualmente in 26° posizione con un ritardo di 32’15". Da segnalare il ritiro di Barreda. Il pilota Aprilia casca nuovamente, e si vede costretto al ritiro.

1, Cyril Despres, Andorra, KTM 05:17.42
2, Marc Coma, Spain, KTM, at 2.35
3, Ruben Faria, Portugal, KTM, at 6.13 (Penalty 00:01.00)
4, Francisco Lopez, Chile, Aprilia, at 6.51
5, Paolo Goncalves, Portugal BMW, 9.28
6, Jonah Street, USA Yamaha, 10.14
7, Juan Pedrero Garcia, Spain, KTM, 10:50
8, Josè Helio Rodrigues Filho, Brasil, BMW, 11.26
9, Helder Rodrigues, Portugal, Yamaha, 12.24
10, David Casteau, France, Sherco, 14:01 (Penalty 00:04:00)



Dakar 2011: Summary Stage 2

Dakar 2011: Summary Stage 2

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Sport , enduro , gare , dakar


Top