Abbigliamento

pubblicato il 3 gennaio 2011

Dainese: viaggiare in moto d'inverno

Tante le offerte Dainese per il mototurismo

Dainese: viaggiare in moto d'inverno
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Dainese 2011: Abbigliamento invernale - anteprima 1
  • Dainese 2011: Abbigliamento invernale - anteprima 2
  • Dainese 2011: Abbigliamento invernale - anteprima 3
  • Dainese 2011: Abbigliamento invernale - anteprima 4
  • Dainese 2011: Abbigliamento invernale - anteprima 5
  • Dainese 2011: Abbigliamento invernale - anteprima 6

Dainese, già da decenni, è diventato sinonimo di abbigliamento tecnico per diversi sport, nel motociclismo, soprattutto, è stato il marchio che da subito ha investito nella ricerca e sviluppo di nuove protezioni e materiali sempre più resistenti, senza mai tralasciare la qualità tutta italiana che la casa vicentina ha nel suo Dna.
Se da una parte Dainese veste i migliori piloti, come Valentino Rossi, e produce fantascientifici airbag che sembrano usciti dal Pathfinder della NASA, d’altro canto utilizza i frutti delle proprie ricerche per collezioni uomo/donna capaci di garantire sempre il massimo comfort, protezione dagli elementi e sicurezza.
Per affrontare quindi gli spostamenti nelle stagioni più dure, la formula di Dainese è molto semplice: offrire il massimo comfort possibile, senza limitare in alcun modo la capacità di movimento del pilota o del passeggero; garantire la totale resistenza a freddo ed acqua; garantire protezione adeguata. Nello specifico i due outfit si compongono in modo differente a seconda del genere.

GIACCHE
Per lui G. Bruce: una giacca studiata per il turismo a lungo raggio, capace di asciugarsi esternamente in tempi ridottissimi e di resistere ad ogni condizione climatica, grazie alla membrana Gore-Tex impermeabile e traspirante, laminata con il tessuto esterno con trattamento idrorepellente.
Inoltre le prese d’aria sul petto, la fodera termica e il doppio collo removibile consentono una corretta gestione del microclima corporeo. Ampio utilizzo di tessuto elastico nelle zone interessate nei movimenti, per garantire la massima libertà e, ovviamente, protezioni omologate su spalle e gomiti, predisposizione per il paraschiena e per la protezione pettorale Thorax.

Per lei G. Adina Lady GTX: stesse caratteristiche tecniche per la giacca nella declinazione al femminile: velocità d’asciugatura, totale protezione dal clima grazie alla stessa membrana Gore-Tex della versione da uomo. Quello in cui si differenzia Adina Lady è il design sfiancato e le regolazioni su fianchi con zip, vita, collo e polsi che permettono alla giacca di adattarsi perfettamente alle forme del corpo femminile. Protezioni omologate su spalle e avambracci e predisposizione per il paraschiena, sono le specifiche riguardanti la sicurezza.

PANTALONI
Stesso pantalone per entrambi i generi, cambia il nome, Bruce Pants per lui ed Adina Pants per lei, ma i contenuti tecnici sono gli stessi. Anche le gambe possono godere della stessa protezione alle intemperie del busto, grazie alla membrana Gore-Tex® impermeabile e traspirante, abbinata alla fodera termica removibile. Inoltre, grazie alle elasticizzazioni sulle ginocchia, alle regolazioni dell’ampiezza dei fianchi e alla cerniera aggancio giacca-pantalone è capace di garantire il massimo comfort e la più totale libertà nei movimenti. Ovviamente protezioni omologate per le ginocchia, imbottiture sui fianchi, elementi rifrangenti ed asciugatura ad alta velocità.

GUANTI
Due specifiche soluzioni per le mani, che siano maschili o femminili, ma sempre lo stesso principio per garantire mani calde ed isolate dal clima invernale: la membrana Gore-Tex impermeabile e traspirante e l’imbottitura termica Primaloft.
Per lui Scout GTX: un guanto in tessuto elastico, con inserti elastici e dita precurvate, dotato di cinturino antiscalzamento e di manicotto regolabile.
Per assicurare sicurezza alla mano, dispone di inserti in Techno su nocche e giunture, oltre che del Distorsion Control.
Per lei Sprog Lady: un look più aggraziato e fluente studiato sull’ergonomia della mano femminile per questo guanto, costruito in tessuto elasticizzato, con palmo in pelle rinforzato, inserti elastici e dita precurvate per una calzata ottimale. Stessi inserti in Techno sulle nocche, cinturino antiscalzamento e inserti rifrangenti.

STIVALI
Anche qui due distinte soluzioni: uno stivale più hightech nell’aspetto e con qualche protezione in più per il TRQ-Tour di lui, mentre maggiore attenzione al lato estetico ed alla comodità per il St. Lola Lady di lei.
TRQ-Tour è uno stivale sport-touring in pelle bovina con membrana Gore-Tex impermeabile e traspirante, inserti in tessuto D-Stone, inserti Microelastic brevettati e regolazione al polpaccio per una perfetta adesione.
TRQ-Tour attinge soluzioni tecniche dai modelli più sportivi: per la sicurezza, con il sistema antisupinazione snodato D-Axial con scafo in TPU, il puntale ed il sottopiede in nylon; per quanto riguarda il feeling di guida utilizza inserti in TPU a grip elevato sul fianco interno.
St. Lola Lady è uno stivale in pelle dalla forma, sempre avveniristica, ma più sobria. Un’ampia zona elastica che garantisce la perfetta adesione al polpaccio, lo caratterizza anche esteticamente.
Anche questo stivale è dotato di membrana Gore-Tex impermeabile e traspirante per garantire il miglior microclima interno.

Autore: Dioniso Manichetti

Tag: Abbigliamento , abbigliamento , protezioni , inverno in moto


Top