Sport

pubblicato il 24 dicembre 2010

MotoGp: Guareschi: "Valentino ci spinge su strade estreme"

La Desmosedici cambia con Rossi

MotoGp: Guareschi: "Valentino ci spinge su strade estreme"
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Valentino Rossi su Ducati a Valencia - anteprima 1
  • Valentino Rossi su Ducati a Valencia - anteprima 2
  • Valentino Rossi su Ducati a Valencia - anteprima 3
  • Valentino Rossi su Ducati a Valencia - anteprima 4
  • Valentino Rossi su Ducati a Valencia - anteprima 5
  • Valentino Rossi su Ducati a Valencia - anteprima 6

Le difficoltà incontrate nei test di fine anno a Valencia hanno spinto tutti gli uomini della Ducati a rimboccarsi le maniche. L'obiettivo è semplice: rendere la Desmosedici GP11 una moto più guidabile ed adatta alle caratteristiche di
Valentino Rossi. Vittoriano Guareschi ha da poco spiegato come si stanno muovendo a Borgo Panigale per rendere la loro creatura più docile, ma soprattutto per migliorarne le sensazioni di guida sull'anteriore.

"Filippo (Preziosi, ndr) aveva delle idee e alcune sono state confermate da Valentino, ma per altre cose abbiamo provato a seguire delle strade "estreme" che ci hanno indicato lui e il suo gruppo. Non ci eravamo mai spinti verso certi assetti, ma forse funzionano" ha detto il team manager della Rossa alla Gazzetta dello Sport.
L'uso del condizionale è obbligatorio, visto che nei test che ha effettuato lo stesso Guareschi insieme al collaudatore Franco Battaini a Jerez è stato il maltempo a fare da padrone. "Vitto" però ha spiegato quali sono state le principali novità che sono state introdotte in vista della Malesia.
"Abbiamo un nuovo forcellone, che avevamo pensato prima di Valencia e, soprattutto abbiamo spostato il baricentro. Come? Non lo dico altrimenti il capo mi uccide..." ha aggiunto, non volendosi sbilanciare troppo. L'obiettivo però è di avere anche un nuovo telaio, con rigidezze diverse, per Sepang: "Lo stiamo realizzando e speriamo di averlo pronto per entrambi i piloti".

Intanto il 17 gennaio, subito dopo la presentazione a Madonna di Campiglio, toccherà ancora a lui mettersi tuta e casco e scendere in pista in Spagna, per valutare se è tutto pronto per il ritorno in sella del campione di Tavullia...

Autore: Redazione

Tag: Sport


Top