Attualità e Mercato

pubblicato il 22 dicembre 2010

Inverno in moto: chi viaggia in città

Consigli pratici per l'utilizzo urbano tutto l'anno

Inverno in moto: chi viaggia in città

Se appartenete a quella schiera di persone che, per passione o per necessità, usano la moto tutto l’anno per andare in ufficio, all’università o a scuola, sarà bene che vi organizziate per bene per convivere al meglio con la moto.
I consigli già dati nell’articolo pubblicato due giorni addietro sono ovviamente validi anche per l’uso cittadino della moto, cercheremo quindi di approfondire un po’ la questione e di dare dei validi consigli.

L’ABBIGLIAMENTO GIUSTO
Tanti motociclisti e scooteristi sono portati a pensare che l’utilizzo delle due ruote in città sia meno rischioso che sulle strade extraurbane. Niente di più sbagliato! Le statistiche dimostrano che la maggior parte degli incidenti, anche gravi, avvengono proprio all’interno delle mura urbane. Quando fa freddo, a maggior ragione, è bene vestirsi con abbigliamento tecnico idoneo.
E qui casca l’asino… Tantissimi sono ancora convinti che "giacca da moto" significhi automaticamente andare in giro vestiti come Robocop, di conseguenza lasciano stare l’abbigliamento tecnico e sfoggiano quanto di meglio il loro guardaroba ha da mostrare. Altro sbaglio!
Di solito, i giacconi casual non sono progettati in materiali resistenti allo sfregamento e allo strappo, mentre i capi per motociclisti fanno di queste qualità la loro bandiera. Se, poi, il vostro problema è mantenere un look modaiolo, perdete un minuto a guardare i cataloghi delle aziende produttrici di abbigliamento moto e scoprirete che tutte hanno in listino dei capi spalla alla moda dedicati all’utilizzo cittadino. Tutti capi che proteggono dal freddo e dalle cadute ma che non sono distinguibili dai migliori capi di moda. Molti di essi li abbiamo inseriti in questo speciale e li troverete nella lista qui a destra.
Se vi muovete essenzialmente in città, inoltre, è probabile che vi spostiate per brevi tragitti, quindi l’utilizzare un giaccone da moto impermeabile vi permetterà di fronteggiare al meglio la maggior parte dei giorni di pioggia senza essere costretti a portare con voi una tuta apposita.

GLI ACCESSORI PER L’INVERNO
Le tante aziende produttrici di accessoristica moto hanno in catalogo prodotti volti a migliorare le condizioni d’uso di chi va in moto d’inverno.
Il più gettonato, specie dagli scooteristi, è la copertina termica paragambe. In merito vi consigliamo di montarla con grande attenzione, in modo che sia ben fissata allo scooter e non intralci i movimenti. Tutte le sue cinghie, se non usate, vanno accuratamente legate perché se arrivate a un semaforo e vi si impiglia un piede in una di esse poi sono dolori! La coperta paragambe è molto comoda, ma ricordatevi di sistemarla accuratamente quando parcheggiate lo scooter in modo che non ci piova dentro, perché altrimenti la sua presenza si trasformerebbe in un bel boomerang… Un altro inconveniente legato a questo accessorio è il fatto che piace molto anche ai gatti, che potrebbero scegliere il vostro scooter come cuccia per la notte, e di conseguenza anche per fare i bisognini... Quindi, di notte, legate bene la copertina per evitare che i gatti ci si infilino sotto.

I manicotti paramani sono l’accessorio più utile contro il freddo, però la loro praticità è decisamente bassa e non consentono al pilota una sufficiente libertà nei movimenti. Anche per essi vi suggeriamo un montaggio accurato perché se dovessero sganciarsi durante la guida o interferire con le leve dei freni e/o frizione sarebbe un bel guaio.
Sicuramente più pratiche le manopole riscaldabili, un accessorio molto utile e dal costo sufficientemente abbordabile per tutti. Ne esistono di vari tipi, con temperatura variabile o fissa e il loro montaggio è molto semplice. Basta sostituirle alle manopole originali e passare il cablaggio fino alla batteria; vi consigliamo però di mettere un polo sotto chiave per evitare che qualche burlone vi accenda le manopole mentre la moto è parcheggiata, scaricandovi la batteria.

LE GOMME INVERNALI
Cerchiamo qui di sfatare un altro mito errato: quando si parla di gomme invernali per le moto, subito si pensa: "Ma io mica vado in moto con la neve". Sbagliato! Le gomme invernali che alcuni produttori stanno proponendo sono realizzate con delle mescole che si adattano al meglio alle basse temperature e al bagnato, ma con la neve non hanno niente a che fare.
Attualmente questo genere di prodotti è destinato al solo uso scooteristico, visto che la percentuale di scooter utilizzati intensivamente d’inverno è superiore a quella delle moto. In questo speciale vi proponiamo due tra i modelli di gomme invernali per scooter che sono in commercio al momento e a quegli articoli vi rimandiamo.

LA GUIDA IN CITTA’
Cerchiamo ora di darvi dei buoni consigli per chi va in moto in città tutti i giorni. Molti di questi vi sembreranno banali o ripetitivi, ma siamo sicuri che in questo campo non fa male ripetersi un po’.
Il consiglio di riscaldare con cura il motore che vi abbiamo dato giorni addietro è doppiamente valido quando si parla di scooter. Troppe volte la fretta di andare a lavoro fa sì che si salti in sella e si parta a tutto gas senza pensare al motore freddo. Pensate di essere sotto le coperte e di venir svegliati nel cuore della notte da qualcuno che vi prende a calci nel sedere e vi fa uscire al gelo in mutande a correre… vi piacerebbe? Ecco, quindi abbiate rispetto per il vostro motore e quando il meccanico vi presenterà il conto delle riparazioni non dite che non vi avevamo avvisato…

Mentre andate a lavoro, cercate di pensare a cosa state facendo, e non agli impegni della giornata. Ricordate che la maggior parte degli incidenti avviene per distrazione e che, siccome già tutti quelli che sono in auto pensano ai fatti loro, mentre fumano e parlano al telefonino, è bene che siate voi a prestare maggior attenzione a cosa si muove attorno a voi.
Ricordatevi che se voi in moto siete sufficientemente svegli per via del freddo, non è detto che lo siano altrettanto quelli che al calduccio della loro auto sognano ancora il piumone dove dormire ancora un po’ prima di andare in ufficio. Quindi doppia attenzione a come si muovono le auto, ricordando un vecchio consiglio che torna sempre utile: "Cercate di guardare non la macchina, ma le sue ruote e capirete molto prima dove essa si stia dirigendo". Se possibile, poi, cercate di guardare il guidatore e riuscirete dai suoi movimenti a capire e, se possibile anticipare, dove intende portare la macchina.
In caso di pioggia, inoltre, ricordate che le condizioni dell’asfalto sono peggiori appena inizia a piovere, perché la polvere e lo sporco depositati vengono sciolti e creano una patina scivolosa come il sapone. Quindi attenzione con il gas, anche con gli scooter, e soprattutto ai freni.
Le piogge copiose di questo periodo, inoltre, hanno reso le strade delle nostre città ancor più costellate di buche grosse come crateri, costringendo i motociclisti a slalom decisamente pericolosi. Se vi accorgete che non riuscite a schivare una buca e siete costretti a prenderla, evitate assolutamente di frenare, perché ci arrivereste dentro con le sospensioni compresse, riducendo le possibilità di queste ultime di assorbire il colpo.

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Attualità e Mercato , scooter , accessori , curiosità , abbigliamento , gomme , protezioni , giacche , inverno in moto


Top