Accessori

pubblicato il 21 dicembre 2010

Kit Evolution Polini per Vespa Primavera ET3

Più potenza al mitico Vespone!

Kit Evolution Polini per Vespa Primavera ET3

Vespa, una storia infinita… Polini è da sempre specialista in elaborazioni di piccoli motori, ma anche organizzatrice di trofei monomarca per scooter, come l’Italian Cup e il Trofeo Nazionale Maxi Scooter. L’azienda di Bergamo poi, partecipa anche all’European Scooter Trophy, tanto per farvi capire di quanto Polini sia coinvolta nelle competizioni.
Polini però, è anche kit di elaborazione, e quest’oggi vi proponiamo qualcosa per un modello storico (ma non senza prima citarne un minimo di storia!), la Vespa 125 ET3 Primavera, con il nuovo Kit Evolution.

VESPA 125 ET3 PRIMAVERA, LA STORIA
Questa Vespa nasce nel lontano 1976, affiancando l’allora già in produzione Vespa 125 Primavera. L’ET3, se nell’estetica risulta uguale, ha diversi particolari tecnici migliorati.
C’è, infatti, una nuova accensione elettronica gestita da una centralina Ducati, in luogo delle vecchie puntine platinate. In soldoni significa che il motore è più pronto all’accensione, anche se le condizioni possano essere peggiori, e che le prestazioni sono superiori, dato che il propulsore può "girare" più alto.
ET3 sta poi per "Elettronica 3 Travasi", infatti, i travasi non sono più due come sulla Primavera normale, e anche questo fa sì che la velocità aumenti, insieme allo spunto da fermo. C’è poi una nuova marmitta "a siluro" (molto simile a quella della Piaggio 90SS), le scritte "Electronic" tramite adesivi ai lati, e una sella più accogliente. La ET3 Primavera resterà in produzione fino a 1982.

IL KIT EVOLUTION
Polini propone il Kit Evolution, con immissione a valvola rotante, che si distingue per un’elevata potenza in ogni condizione di utilizzo per le competizioni. Questo kit può essere montato su tutti i tipi di Vespa 125 con albero motore delle stesse misure di quello originale. La cilindrata rimane la medesima.

Il cilindro con alesaggio da 57,0 mm è fuso in ghisa grafitica, lamellare, autolubrificante e antiusura. La canna è provvista di sei luci di travaso. Il pistone è fuso per gravità in alluminio ad alto tenore di silicio con due segmenti in ghisa speciale S10. La testa, è fusa in alluminio e caratterizzata da alette che dissipano meglio il calore sia nella parte superiore, sia in quella inferiore (si può acquistare separatamente).
Con questo kit non solo aumenta la cilindrata a 130 cc, ma migliora anche il raffreddamento, e aumenta il rapporto di compressione. Non manca poi un’inedita guarnizione in rame, specifica per eliminare trafilaggi tra testa e cilindro e favorire lo scambio termico.

Volendo poi, è disponibile anche l’albero motore Polini, con biella ricavata dal pieno, anticipato e bilanciato per essere installato preservando la corsa originale (51 mm).
Per concludere, oltre al collettore originale, è possibile montare i collettori Polini da due o tre fori in base al proprio carter.
Il kit completo è in vendita al pubblico a Euro 176,00 più IVA. Mentre la testa con guarnizione in rame, è in vendita al pubblico a Euro 49,00 più IVA.

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Accessori , scooter , tuning , parti speciali


Top