Sport

pubblicato il 17 dicembre 2010

Motorland Aragon vince l'IRTA "Best Grand Prix"

Il nuovissimo impianto spagnolo premiato dall'associazione dei Team

Motorland Aragon vince l'IRTA "Best Grand Prix"

Mai nella storia un nuovo circuito che ha ospitato per la prima volta una gara del Motomondiale ha vinto il prestigioso premio indetto dall’Irta, l’Associazione che riunisce i Team impegnati nel Campionato del Mondo.
Mai fino al 2010, ovviamente, visto che quest’anno il "Best Grand Prix" è andato al MotorLand Aragon, l’impianto ultramoderno Spagnolo che per la prima volta ha ospitato una gara della MotoGP.

L’evento è doppiamente eccezionale se si pensa che la pista, costruita nei dintorni di Alcaniz, è stata inserita nel calendario 2010 in sostituzione della tappa che si sarebbe dovuta correre sul Balatonring, ancora in via di progettazione.
Un plauso va quindi all’organizzazione spagnola, capeggiata da Jose Angel Biel, che del Motorland è il Presidente, la quale è stata premiata anche per la tempestività con la quale ha risposto all’incarico di organizzare l’evento, visto che ha avuto circa la metà del tempo normalmente a disposizione. L’appuntamento del 19 settembre scorso, infatti, è stato destinato ad Aragon solamente il 18 marzo 2010, quindi solamente sei mesi prima.

Il Motorland Aragon si unisce quindi ai già premiati circuiti spagnoli di Jerez, Montmelò e Valencia, andando a costituire il quarto impianto Iberico ad essere premiato. La Spagna, quindi, si conferma in testa alla classifica assoluta del "Best Gran Prix" con ben nove vittorie su 27 premi assegnati nel corso degli anni dall’Irta.
La pista, progettata dal ben noto Hermann Tilke, si trova a 200 km circa a sudovest di Barcellona e, sebbene sia un impianto ultramoderno, affonda le proprie radici nel passato, visto che il "Circuito Stradale di Alcaniz" ha ospitato il suo primo GP nel 1965 ed è esistito fino al 2003. Man mano che le prestazioni di auto e moto crescevano l’impianto non garantiva più i necessari standard di sicurezza e quindi è stato completamente ricostruito da zero.

Herve Poncharal, Presidente dell’Irta ha posto l’attenzione sulla rapidità con cui l’autodromo ha risposto all’appello: "Il 2010 è un anno davvero speciale per il nostro premio. Abbiamo avuto in passato il piacere di premiare tanti circuiti famosi, ma mai nessuno al suo esordio nel Mondiale. E soprattutto nessuno che aveva avuto l’incarico di organizzare il suo primo GP della storia con soli sei mesi di preavviso.
Ciò che sono stati in grado di fare è davvero impressionante e passerà alla storia come il primo circuito che ha vinto il nostro premio al primo tentativo."


Vale la pena notare, però, che la seconda nazione per numero di premi vinti è l’Italia, e che il Mugello è il solo circuito ad aver conquistato quattro volte l’Irta Trophy, di cui ben tre consecutive.

L’ALBO D’ORO DELL’IRTA TROPHY
1984: Silverstone / GB.
1985: Hockenheim / Germany.
1986: Nurburgring / Germany.
1987: Assen / Netherlands.
1988: Suzuka / Japan.
1989: Donington Park / GB.
1990: Jerez / Spain.
1991: Donington Park / GB.
1992: Catalunya / Spain.
1993: Eastern Creek / Australia.
1994: Eastern Creek / Australia.
1995: Mugello / Italy.
1996: Mugello / Italy.
1997: Mugello / Italy.
1998: Phillip Island / Australia.
1999: Brno / Czech Republic.
2000: Mugello / Italy.
2001: Catalunya / Spain.
2002: Valencia / Spain.
2003: Valencia / Spain.
2004: Brno / Czech Republic.
2005: Valencia / Spain.
2006: Catalunya / Spain.
2007: Brno / Czech Republic.
2008: Losail / Qatar.
2009: Jerez/Spain.
2010: MotorLand Aragon/Spain

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Sport , motogp , autodromi , moto2


Top