Attualità e Mercato

pubblicato il 13 dicembre 2010

"Progetto SMS" FMI: una nuova copertura assicurativa

Dedicata ai fuoristradisti la polizza attivabile via SMS

"Progetto SMS" FMI: una nuova copertura assicurativa

La Federazione Motociclistica Italiana introduce per il 2011 il "Progetto SMS": ogni Tesserato (con Tessera Sport) o Licenziato, per usufruire della copertura assicurativa durante un allenamento in fuoristrada, prima di iniziare l’attività deve inviare un messaggio SMS. Senza SMS, la copertura assicurativa non ha efficacia.
Questa decisione è stata presa dalla FMI per tenere sotto controllo un aumento consistente, improvviso, ed imprevisto, del numero dei sinistri in allenamento in fuoristrada, registrato nel corso del 2010.
Un aumento dei sinistri che potrebbe, paradossalmente, avere un legame diretto con la copertura assicurativa FMI, decisamente molto elevata in assoluto, che si dimostra ancora più competitiva se confrontata con quanto offrono altri Enti di promozione, in modo particolare UISP e AICS.

ALCUNI CHIARIMENTI
In caso di morte del pilota la FMI prevede un rimborso di 200.000 euro. Altri prevedono 80.000 euro (AICS) o 60.000 euro (UISP). Ne risultano aiuti molto diversi tra loro, alle famiglie colpite da un incidente. Gli Enti di promozione, in caso di infortunio, non prevedono alcun rimborso fino al 5% di invalidità permanente (UISP), o un rimborso forfettario di 200 euro fino al 7% di invalidità permanente riconosciuta (AICS). Si tratta di una limitazione notevole, che porta al rischio di non avere diritto ad alcun rimborso per invalidità permanente, a seguito di infortunio, in quanto molte lesioni rientrano all’interno della percentuale in franchigia.

Il portavoce della Federmoto sostiene che: "La FMI, pur rispettando totalmente le scelte di chi svolge attività motociclistica, ricorda a tutti l’opportunità di esaminare con grande attenzione la situazione, prima di fare scelte che, in apparenza accattivanti, possono poi rivelare enormi differenze rispetto alle proposte federali".

Aggiungiamo una tabella comparativa tra le coperture offerte dai vari enti.

FMI:
Caso Morte: € 200.000,00 in gara - € 100.000,00 in allenamento
Diaria da ricovero giornaliera: € 130,00 Licenziati dal 4° al 60° giorno - € 100,00 Tesserati Sport dal 4° al 60° giorno
Rimborso spese mediche: € 26.000,00 Licenziati - € 15.500,00 Tesserati Sport
Infortuni: Nessuna Franchigia-rimborso secondo la Tabella prevista

AICS:
Caso Morte: € 80.000,00
Diaria da ricovero giornaliera: Da € 10,00 a € 20,00 dal 6° al 30° giorno
Rimborso spese mediche: da € 3.000,00 a € 6.000,00
Infortuni: Franchigia del 7% - Fino al 7% rimborso forfettario € 200,00

UISP:
Caso Morte: € 60.000,00
Diaria da ricovero giornaliera: € 26,00 dal 4° al 30° giorno
Rimborso spese mediche: nessun rimborso
Infortuni: Franchigia del 5% - Fino al 5% nessun rimborso

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , enduro , fuoristrada , incidenti , assicurazione


Top